Antipasti di terra per Natale: una ricetta alla contadina, semplice ma ricca di sapori antichi

Anna Carbone 7 dicembre 2013
Tempo di preparazione:
1 ore
Difficoltà:
Facile
Ingredienti per 4 persone:
  • 70 g di lingua salmistrata in una sola fetta
  • 70 g di prosciutto cotto in una sola fetta
  • 70 g di vitello lesso o petto di pollo lesso
  • 1 sedano
  • 1 carciofo novello
  • 1 tazza di maionese
  • foglie di lattuga
  • 1 dado per gelatina
  • 2 uova
  • sottaceti per decorare

Ecco per il pranzo natalizio un’antica ricetta ricavata da vecchie tradizioni familiari. Un antipasto che mette insieme sapori di carne e verdure per un risultato molto gustoso. Si prepara in un’ora senza molti problemi ed apre benissimo alle portate successive per la semplicità degli ingredienti. Importante la decorazione per l’aspetto estetico, in quanto anche l’occhio vuole la sua parte. E con un bicchiere di Colli Bolognesi Classico Pignoletto l’antipasto è servito.

Preparazione:

Spellate la lingua salmistrata e tagliatela a fiammifero, private del grasso la fetta di prosciutto cotto e tagliatela a fiammifero, fate a pezzetti piccolissimi la carne di vitello lessata o il pollo in alternativa, e tritate finemente la parte interna di un sedano bianco e il carciofo privato delle foglie dure.
Preparate una buona tazza di maionese con due tuorli, un bicchiere di olio extravergine d'oliva, limone, sale e pepe. Mescolatela agli ingredienti preparati e ponete tutto in una ciotola abbastanza capiente. Mettete in frigorifero per un paio d'ore.
Foderate un piatto ovale di portata con foglie di lattuga lavate e asciugate bene, capovolgete la ciotola con gli ingredienti tenuti in frigorifero sulle foglie di lattuga, poi ricoprite tutto con un velo di gelatina intiepidita che potete preparare con un dado per gelatina. Mettete di nuovo in frigorifero.
Rassodate due uova, raffreddatele e tagliatele a fette sottili, con le quali decorerete la sommità della preparazione. Ponete attorno olive e cetriolini a piacere e portate in tavola.

Note:

PER PORZIONE:
CALORIE 315

Altri vini consigliati con le relative schede

Colli Bolognesi Classico Pignoletto
Il vino a denominazione di origine controllata e garantita Colli Bolognesi Classico Pignoletto deve avere precise caratteristiche: colore giallo paglierino con riflessi verdognoli; profumo delicato con note di frutti a polpa bianca e sentori di mela, mandorla e nocciola e odore intenso dei fiori di biancospino; sapore fine, armonico, secco, asciutto, con buona persistenza. Viene prodotto in varie tipologie: fermo con caratteristiche e tipicità inalterate; frizzante a fermentazione naturale; superiore con gradazione alcolica naturale delle uve del 12% vol.

Garda Pinot Grigio (asciutto/abboccato)
Aree di produzione: Lombardia provincia BS - caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: ANTIPASTO, UOVA, PESCE - colore: giallo paglierino ramato - odore: gradevole tipico - vitigni: pinot grigio (85%-100%) - sapore: pieno armonico asciutto/abboccato - gradazione alcolica minima 10,5°.

Friuli Aquileia Riesling Renano
Aree di produzione: Friuli Venezia Giulia provincia UD - caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: ANTIPASTI E FORMAGGI FRESCHI - colore: giallo paglierino chiaro - odore: tipico - vitigni: riesling renano (85%-100%) chardonnay e/o pinot bianco e/o pinot grigio e/o sauvignon e/o tocai friulano e/o traminer aromatico e/o verduzzo friulano - sapore: asciutto, leggermente acidulo, armonico, asciutto - gradazione alcolica minima 10,5 °.

Photo Credit: oliopepesale via photopin cc

Informazioni utili