Ricetta spezzatino alla greca al cartoccio

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA 2 ORE

PER PORZIONE:

CALORIE 567

PREPARAZIONE

Fate rosolare il burro con la cipolla, unite poi lo spezzatino di vitello in pezzi abbastanza grossi, scegliendo carne abbastanza grassa.

Poneteli in una pentola a rosolare, poi lavate i capperi ed uniteli con ½ tazzina di acqua.

Mescolate, tenete la fiamma bassa e quando il liquido è asciutto, unite le olive nere e il liquore secco.

Proseguite la cottura mescolando di tanto in tanto, unite poca salsa di pomodoro diluita in poca acqua, mescolate, continuate a cuocere a fiamma bassa con il coperchio sulla pentola.

Poi sciogliete il dado in poca acqua calda e unite il brodo così ottenuto, in modo che resti sempre un fondo di cottura, che però non deve essere troppo o la carne invece di restare ben rosolata diverrà simile ad uno stufato. Spruzzate a fine cottura con un po’ di aceto bianco, regolate di sale e di pepe, unite un pizzico di paprika, mescolate e spegnete.

Chiudete la preparazione nel cartoccio e passatela nel forno caldo a 120 gradi per circa trenta minuti.

Servite caldissimo.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI

400 g. di spezzatino di vitello non troppo magro

100 g . di burro

1 cipolla tritata

30 g. di capperi

120 g. di olive nere

1 bicchiere colmo di ouzo (potrete usare anche grappa bianca in sostituzione)

poca salsa di pomodoro

1 dado di brodo

1 spruzzo di aceto bianco di vino

sale – pepe – paprika

VINI CONSIGLIATI

AGLIANICO DEL VULTURE SUPERIORE/SUP. RISERVA

HIRPINIA (Campania)

FRANCIACORTA (Lombardia)

AGLIANICO DEL VULTURE

SUPERIORE/SUP. RISERVA

Aree di produzione: Basilicata Intero territorio dei comuni di Rionero in Vulture, Barile, Rapolla, Ripacandida, Ginestra, Maschito, Forenza, Acerenza, Melfi, Atella, Venosa, Lavello, Palazzo San Gervasio, Banzi, Genzano di Lucania, escluse le tre isole amministrative di Sant’Ilario, Riparossa e Macchia del comune di Atella. – affinamento: fino 1 anno, 2 anni per il sup. riserva – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: SELVAGGINA, ARROSTI, FORMAGGI DURI – colore: rosso rubino tendente al granato – odore: vinoso, tipico, marmellata frutto scuro, viola – vitigni: aglianico (100%) – sapore: asciutto, sapido, giustamente tannico – gradazione alcolica minima12,5°.

HIRPINIA (Campania)

Viene prodotto nella provincia di Avellino nelle qualità bianco e rosso. Il tipo “bianco” ha un colore paglierino, profumo netto, sapore secco e armonioso, gradi 11/11,5° (ottimo con il PESCE servito a 10° circa). Il tipo “rosso” rubino ha un profumo caratteristico, sapore secco, gradi 11,5 circa. Servire a 18° circa con CARNI BIANCHE E ROSSE.

FRANCIACORTA (Lombardia)

Siamo nella provincia di Brescia (a sud del lago d’Iseo). Colore: rosso vivace con riflessi violacei; profumo di lampone; sapore asciutto ed elegante; gradazione alcolica 12° circa. Servire a (18°) con antipasti di salami, carni bianche arrosto e in umido (ideale con il tipico piatto “polenta e uccelli”).