Sformatini di fave piccanti con cicoria e bottarga

Anna Carbone 7 gennaio 2013
Tempo totale:
1 ore
Difficoltà:
Facile
Ingredienti per 8 persone:
  • 1 kg. di fave secche sgusciate
  • 1 kg. di cicoria
  • 1 bottarga di muggine
  • aglio - peperoncino in povere
  • olio – sale - pepe

Questi sfiziosi bocconcini possono essere un perfetto antipasto o fine pasto, in un pranzo o in una cena alla buona, senza troppe portate. Determinante la scelta di una buona bottarga di muggine, che faccia da vero e proprio collante per tutti i sapori diversi che portano nella ricetta gli altri ingredienti. Un antipasto piccante che unisce terra e mare.

Preparazione:

Lavate le fave sotto l'acqua corrente, sgocciolatele molto bene, mettetele in una casseruola (tenerle a bagno per qualche ora facilita la cottura ma non è indispensabile) e aggiungete acqua fino a coprirle completamente. Fatele cuocere per una quarantina di minuti senza mescolare.

Nel frattempo pulite e lavate la cicoria e fatela lessare per una decina di minuti in acqua leggermente salata, poi strizzatela bene con le mani per eliminare più liquido possibile e tagliatela a pezzetti. Ora passate le fave nel passaverdura fino ad ottenere una purea non troppo soffice, distribuite in otto stampini unti con olio e mettete in forno per una decina di minuti.

In una piccola padella in due cucchiaiate d'olio fate rosolare due spicchi d'aglio con un pizzico di peperoncino, spegnete il fuoco e unite la bottarga tagliata a striscioline sottilissime. Su un piatto di portata abbastanza grande capovolgete gli sformatini di fave, circondateli con la cicoria a pezzettini e insaporite il tutto con l'olio alla bottarga che avete preparato. Servite non troppo caldo.

Note:

I VINI CONSIGLIATI:
CANDIA DEI COLLI APUANI FERMO FRIZZANTE (abboccato/amabile/asciutto)

Aree di produzione: Toscana – caratteristiche: fermo/frizzante - abbinamento consigliato: TUTTO PASTO - colore: giallo paglierino - odore: delicato intenso tipico leggermente aromatico - vitigni: vermentino (70%-80%) albarola (10%-20%) trebbiano toscano e/o malvasia nera (0-20% con max 5% malvasia) - sapore: asciutto morbido pieno fruttato con retrogusto amarognolo( il asciutto) asciutto/amabile/abboccato - gradazione alcolica minima 11,5°.

COLLI DELL'ETRURIA CENTRALE BIANCO
Aree di produzione: Toscana - caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: TUTTO PASTO - colore: paglierino con riflessi verdognoli - odore: delicato fruttato - vitigni: trebbiano toscano (min 50%) malvasia del chianti e/o pinot bianco e/o pinot grigio e/o chardonnay e/o vernaccia san gimignano e/o sauvignon (max 50%) altre (0-25%) - sapore: sapido, fresco, armonico, asciutto - gradazione alcolica minima 10°.

CARMIGNANO ROSATO
Aree di produzione: Toscana - caratteristiche: fermo abbinamento consigliato: TUTTO PASTO - colore: rosato più o meno carico con riflessi rubino - odore: vinoso tipico fruttato - vitigni: sangiovese (45%-70%) canaiolo nero (10%-20%) cabernet franc e/o cabernet sauvignon (6%-15%) trebbiano toscano e/o malvasia del chianti e/o canaiolo bianco (max 10%) altre a bacca rossa (max 5%) - sapore: asciutto armonico fresco acidulo asciutto - gradazione alcolica minima 11°.

420 CALORIE  PER PORZIONE
photo credit: Sara Maternini via photopin cc
http://www.ricettepercucinare.com

Informazioni utili