Gli ABBA tornano in concerto dopo 40 anni con il loro Voyage Tour in digitale

In occasione della loro reunion e del loro ultimo album pubblicato nel 2021, i musicisti svedesi hanno pensato a un'esperienza di concerto unica, costruendo un'arena a Londra dove si esibiranno i loro avatar fino al 2025.

Pubblicato il 27 maggio 2022
Spettacolo

Sono passati 40 anni, ma le canzoni degli ABBA non cessano assolutamente di conquistare ogni generazione. E loro, dopo una vita, tornano finalmente a farci ballare con un tour unico nel suo genere, che vedrà gli avatar dei quattro componenti essere protagonisti delle serate.

Da 36 anni gli ABBA non si mostravano in pubblico. Nonostante il successo del film Mamma mia!, che li ha resi idoli anche delle generazioni più giovani, il gruppo svedese non è più tornato sui grandi palchi dal suo scioglimento all’inizio degli anni ’80. Nel 2021, però, gli ABBA sono tornati con quello che Björn Ulvaeus ha dichiarato essere il loro ultimo album: Voyage. Da qui l’idea di un ultimo, indimenticabile tour, il Voyage Tour, pensato però in una modalità unica.

Per la loro grande reunion, infatti, il gruppo ha fatto costruire l’ABBA Arena nella zona est di Londra, dove si terranno tutti i concerti; la prima serata si terrà il 27 maggio per poi continuare fino al 2025. La residency nel Queen Elizabeth Olympic Park potrà ospitare fino a 3mila persone e vedrà otto spettacoli a settimana, ma non accoglierà solo i quattro musicisti in carne e ossa: a esibirsi nei concerti, infatti, saranno i loro ologrammi.

Così, saranno gli avatar di Anni-Frid Lyngstad, Björn Ulvaeus, Benny Andersson e Agnetha Fältskog a salire sul palco e a far avere al pubblico un’esperienza a 360°. Gli ologrammi sono stati sviluppati dopo un lavoro di diversi mesi con tecniche di motion capture e performance, che hanno visto i componenti esibirsi davanti a 160 telecamere per ricreare delle animazioni fedeli; il loro aspetto, però, sarà quello del gruppo come era nel 1979.

Seguici anche su Google News!