Cellulite rimedi naturali: i più efficaci

Ecco una serie di suggerimenti fai da te per combattere l'odiata pelle a buccia d'arancia

Pubblicato il 27 marzo 2020

Alcuni rimedi naturali possono essere buoni espedienti per curare la cellulite o – se non altro – mitigare l’odiata e temutissima pelle a buccia d’arancia. La cellulite è un ristagno di tossine, scorie metaboliche e liquidi in eccesso che si crea nel tessuto connettivo: le cellule adipose iniziano ad ingrossarsi e infiammarsi.

Ci sono tre stadi basati sulla gravità e sull’impatto estetico: la edematosa, caratterizzata da una stasi di liquidi nelle classiche zone in cui si accumula la cellulite; la fibrosa, che si inizia a notare il caratteristico aspetto “a buccia d’arancia”; la sclerotica, quella di ultimo stadio, quando il tessuto cutaneo è duro, dal profilo irregolare, per la presenza di macronoduli dolenti al tatto.

Fatto salvo che prima di assumere qualsiasi tipo di integratore è necessario chiedere conferma a uno specialista, vediamo qualche consiglio rubato ai rimedi della nonna per combattere la cellulite.

  • Se la cellulite è compatta o edematosa, potrebbe essere consigliabile assumere un buon integratore naturale anticellulite che contenga estratti vegetali di Ananas, Garcinia cambogia e Centella per un minimo di un mese, fino ad un ciclo di tre mesi.
  • Per contrastare l’infiammazione e migliora la circolazione capillare si può applicare su fianchi, cosce e glutei un impacco fatto con fondi di caffè e un po’ di olio d’oliva per emulsionare. Si avvolge con una pellicola trasparente e dopo una decina di minuti si lava via l’impacco.
  • Per favorire il microcircolo e migliorare l’aspetto della pelle si può realizzare uno scrub con sale grosso, a cui mescolare sale fino e olio extravergine di oliva. Con il miscuglio ottenuto si massaggiano le le zone interessate (fianchi, cosce e glutei) per qualche minuto.
  • Se la cellulite è più profonda e più ostinata, potrebbe essere necessario seguire una dieta anticellulite con integratori specifici.
  • Tra le piante che stimolano la diuresi e il sistema linfatico favorendo l’eliminazione dei liquidi in eccesso, ci sono le foglie di Betulla che aiutano l’eliminazione e la scomparsa dei noduli fibroconnettivali, caratteristici di questo inestetismo cutaneo.
  • La pilosella è un potente diuretico, utilizzato nel trattamento degli inestetismi della cellulite, gonfiore alle caviglie, edemi degli arti inferiori, ritenzione idrica specie se conseguente a disordini alimentari o trattamenti farmacologici.
  • La Garcinia Cambogia è un’ottima alleata per ritornare in forma: contiene HCA, un acido in grado di inibire quegli enzimi che trasformano l’eccesso di cibo in grasso e allo stesso tempo convertirlo in energia pronta per essere bruciata.
  • L’estratto di Ananas ha spiccate proprietà decongestionanti e drenanti; la bromelina contenuta in esso è una molecola che favorisce il riassorbimento degli edemi e una migliore circolazione capillare; contrasta l’infiammazione sottesa alla cellulite.
  • La Centella Asiatica è indispensabile per supportare il microcircolo e il tessuto connettivo quando è intossicato e intasato. Ha grandi proprietà drenanti ed è favolosa in caso di ritenzione idrica.
  • I flavonoidi estratti dalle foglie di Vite rossa sono dei potenti antiossidanti dall’azione antiedematosa: traducendo, migliorano la microcircolazione, riducono i gonfiori e ottimizzano il drenaggio venoso, agendo anche sulla ritenzione idrica.
  • La Gynostemma, come la Garcinia, ha proprietà di diminuzione dell’assimilazione degli zuccheri e dei grassi assunti con l’alimentazione.
Seguici anche su Google News!

Storia

  • Cellulite
  • rimedi naturali

Credits foto:

  • Cellulite | iStock