Chanel Autunno-Inverno 2020/2021

Passeggiata tra i ghiacci e tra il già visto per la nuova collezione prêt-à-porter disegnata da Virginie Viard.

Pubblicato il 3 marzo 2020

L’Antartide si scioglie e Virginie Viard sceglie di presentare la sua Chanel Autunno-Inverno 2020/2021 tra i ghiacci, su uno specchio ghiacciato.

L’ultima giornata della Paris Fashion Week si è aperta con la sfilata di moda al Grand Palais, trasformato per l’occasione in un paesaggio antartico dove le 72 modelle hanno mostrato le creazioni della Maison.

La stilista, cresciuta alla corte di Karl Lagerfeld, si barcamena di nuovo come può tra icone del brand e pezzi dell’heritage, mescolando tra loro le piume e il matelassé, le perle e il tweed. La sua nuova collezione ha il sapore di un confusionario guardaroba, dove vintage e moderno si shakerano senza una vera ragione, non sorrette da una poetica e da una visione personale.

Sono tante le uscite interessanti di questa Chanel Autunno-Inverno 2020/2021, dal giubbotto in ecofur fucsia agli abiti in bianco e nero di seta e velluto. Belli gli short indossati con i lunghi pastrani e il long dress con le maniche a palloncino.

E poi il solito affastellarsi di accessori e di dettagli, tracolle di maxi perle e ninnoli da attaccare alla cintura, spille a croce da applicare al décolleté, collane e la 2.55 variata in infinite possibilità. Tutto già visto, insomma.

Da segnalare, i pantaloni dalla gamba larghissima tenuti dai bottoni laterali e gli stivali neri e cuoio da corsaro con cui affrontare la neve; belli sì, ma forse troppo…

Non da meno la palette di colori: bianco e nero (così Chanel…) fra cui fanno capolino ogni tanto il fucsia e il pistacchio chiaro, un tocco di malva e qualche accenno di grigio.

Passerella di volti noti, da Kaia Gerber a Gigi Hadid, passando per Vittoria Ceretti e Adut Akech, e front row della grandi occasioni. Avvistate ad applaudire la Maison, Inès de La Fressange, Isabelle Adjani, Anna Mouglalis, Anna Wintour, Caroline de Maigret.

Che bello il tempo che fu, quando la Terra non era in fiamme, i ghiacci ricoprivano la calotta artica e alla guida della Maison c’era ancora Kaiser Karl.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Chanel
  • Moda Autunno Inverno
  • Sfilate di moda