L'ispettore Coliandro: tutto sull'attrice Chiara Martegiani

Classe 1987, è al fianco di Giampaolo Morelli nell'ottava stagione della serie in onda su RaiDue da settembre. Ha esordito ad Amici nel 2007 e nel 2008 ha ottenuto la sua prima parte nel film "Un Gioco da ragazze". Cavallerizza professionista è legata all'attore Valerio Mastandrea.

Pubblicato il 22 settembre 2021
Spettacolo

Imbranato, inconsapevolmente comico e convintissimo di essere uno “sciupafemmine”. L’ispettore Coliandro è tornato per l’ottava stagione su RaiDue dal 22 settembre, interpretato da Giampaolo Morelli.

Ad affiancarlo, oltre alla sua squadra di poliziotti bolognesi, diverse donne piene di fascino, da una famosa gallerista, interpretata da Nicoletta Romanoff a una giovane agente sotto copertura, Elena Sotgiu. Nel cast anche Chiara Martegiani, nei panni di Aurora, figlia di un collega del commissario Coliandro e palesemente innamorata di lui.

Classe 1987, Chiara è nata a Rimini da genitori dentisti. La sua prima esperienza nel mondo dello spettacolo risale al 2007, ad Amici, il programma di Maria De Filippi. Poi, una volta terminato il suo percorso nel talent show, poco prima del serale, decide d’iscriversi al Centro Sperimentale di cinematografia di Roma, dove persegue la sua carriera come attrice.

Nel 2008 ottiene il suo primo incarico nel film Un Gioco da ragazze. Arrivano poi alcune parti ne Il Commissario Manara, Maternity Blues, Crushed Lives – Il sesso dopo i figli e Cronaca di una passione. Nel 2018 appare in Ride film diretto dal suo compagno Valerio Mastandrea. In un’intervista a Vanity Fair, l’attrice ha raccontato di come si sono conosciuti.

“Ero a una cena da amici. Lui arrivò trafelato dal cinema. Finisce la cena, ci spostiamo in una birreria e scambiamo qualche parola. Lui dice che all’inizio facevo la sostenuta. E forse chissà, è anche vero. Decidiamo di prenderci un caffè un paio di giorni dopo. Appuntamento alle 11 di mattina. Passano dieci minuti e non si vede nessuno. Ne passano venti e non accade niente. Allo scoccare della mezz’ora mi alzo e me ne vado. A fine balletto scopriamo entrambi di aver sbagliato appuntamento e ne fissiamo un altro. È cominciata così, come in un film di Woody Allen”.

Prima di diventare un’attrice, Chiara era una cavallerizza: ha praticato per nove anni l’equitazione a livello agonistico e vinto molte gare.

Seguici anche su Google News!