Gwineth Paltrow: “Mia figlia mi trova mortificante. Ho fallito come madre”

L'attrice ha confessato di aver vissuto un'esperienza davvero imbarazzante con la figlia Apple

Storia

Ultimamente Gwineth Paltrow è stata ospite al The Ellen DeGeneres Show e, chiacchierando con l’altro ospite John Legend, ha svelato alcuni momenti difficili che ha dovuto affrontare nella sua vita da mamma.

La diva hollywoodiana ha due figli avuti dal suo matrimonio con il frontman dei Coldplay Chris Martin: Apple di quindici anni e Moses di tredici. Gwineth ha confessato a cuore aperto che la più grande dei due la trova mortificante: “Se faccio qualcosa in pubblico, oltre a non parlare e stare ferma, è come se dicesse: Oh mio Dio, basta!“.

L’attrice ha, così, parlato di un’esperienza davvero imbarazzante vissuta con Apple per colpa della sua ‘road rage‘ ovvero quell’irascibilità che molti guidatori hanno quando sono al volante. La Paltrow ha ammesso, infatti, di aver fallito come madre quando per la prima volta ha assistito la figlia nella guida: “Ho fallito come madre perché quando ha attraversato la strada con un semaforo rosso le ho urlato contro. Lei ha iniziato a piangere ed è stato orribile, mi sono sentita così male“.

Fortunatamente tutto si è risolto per il meglio e adesso Apple è un’ottima donna al volante, così come ha affermato la mamma: “Ora è una guidatrice straordinaria ed io penso di aver imparato dai miei errori“.

Nonostante ciò Gwineth ha confessato di aver ancora problemi con la ‘rabbia da strada‘ pur essendo consapevole dell’infondatezza di un comportamento del genere: “La strada è il posto in cui fuoriesce la mia rabbia. Voglio urlare a qualcuno dove nessuno può sentirmi. È inutile, è ridicolo, ma lo faccio ancora e sto continuando ad urlare contro le persone al volante“.