Il Ballo della Rosa 2020 rimandato a causa del Coronavirus

L'importante evento benefico è nelle mani della famiglia Grimaldi dal 1975.

Pubblicato il 11 marzo 2020

Il Ballo della Rosa 2020, uno dei momenti più attesi dai Reali di Monaco, è stato rimandato per paura di diffusione del Coronavirus. Con ospiti provenienti da tutta Europa, gli organizzatori hanno deciso che il 21 marzo non è la data più indicata al momento per l’importante cerimonia. Molto amato dalla Principessa Grace, è da molti anni affidato alla Principessa Carolina di Monaco.

Niente Ballo della Rosa quest’anno per la famiglia Grimaldi. La 66esima edizione non avrà luogo a Montecarlo il prossimo 21 marzo, ma in una nuova data. La Société des Bains de Mer, organizzatrice dell’evento, ha fatto sapere che per ora hannp scelto un nuovo giorno. Infatti è una scelta cauta, che vuole aspettare l’evolversi degli eventi e degli effetti del Coronavirus, che sta paralizzando l’Italia e l’Europa. Con la scoperta di nuovi casi in altri stati, non sarà solo il nostro paese a rimanere paralizzato nelle prossime settimane.

Ballo della Rosa in onore di Lagerfeld.
La famiglia monegasca al Ballo della Rosa 2019 (foto Getty Images)

Nel Principato di Monaco il timore è forte, e quindi si è scelto giustamente di rimandare l’evento. Per ora quindi non potremo ammirare Charlene, Carolina, Stephanie, Charlotte Casiraghi e Beatrice Borromeo. Dovremo attendere ancora un po’ per scoprire i loro look per la serata, ma decisamente per un buon motivo.

Nato nel 1954, il Ballo della Rosa non ha mai saltato un’edizione fino ad oggi. L’evento è sempre stato a scopo benefico, da quando il Principe Ranieri e Grace Kelly lo hanno trasformato nella serata di gala più importante del Principato. Infatti, creato da Henry Astric, arrivò nelle mani della Fondazione Principessa Grace solo nel 1975. Da questa data la ricorrenza è diventata un’occasione per raccondere fondi in maniera differente, tra lustrini, rose e violini. Si tiene ogni primavera nella Salle des Étoiles dello Sporting Monte-Carlo. Dopo la morte della Principessa Grace, nel 1982, l’organizzazione è passata nelle mani della figlia Carolina, che dal 1999 al 2018 ci ha lavorato con l’ausilio di Karl Lagerfeld, fino alla sua scomparsa.

Storia

  • Charlotte Casiraghi