Joaquin Phoenix arrestato durante la marcia di protesta per il clima

Il fermo è avvenuto a Washington nel corso delle manifestazioni che ogni settimana si tengono davanti a Capitol Hill

Pubblicato il 11 gennaio 2020

Joaquin Phoenix, fresco di Golden Globe per la sua magnifica interpretazione in Joker, pare abbia avuto problemi con le forze dell’ordine ed è stato arrestato. Il fermo è avvenuto a Washington durante le marce di protesta per il clima e l’ambiente che ogni settimana si tengono davanti a a Capitol Hill.

Visualizza questo post su Instagram

Joaquin Phoenix è stato arrestato. L’attore stava partecipando a Washington a una manifestazione sul cambiamento climatico insieme a Jane Fonda, Susan Sarandon e Martin Sheen. La manifestazione fa parte dell’iniziativa che Jane Fonda sta portando avanti da oltre tre mesi contro le multinazionali complici del cambiamento climatico. Phoenix aveva appena parlato, sostenendo che l’industria della carne è la terza causa principale della crisi climatica attuale: “Mi sforzo spesso di pensare cosa posso fare e ci sono cose che non si possono evitare. Ad esempio non posso evitare di prendere un aereo, ma posso cambiare il mio modo di mangiare, e spero che voi vogliate unirvi a questa causa”. Durante la manifestazione sono state fermate 147 persone tra cui Joaquin Phoenix e Martin Sheen. #climatechange #joaquinphoenix #joaquinphoenixjoker #joker #jokermovie #animali #animalrights #animalrightsactivism #animalisti #peta #vegan #vegano #veganesimo @peta #wwf #dirittideglianimali #attori #attore #film #personoftheyear #janefonda #fridaysforfuture #informazione

Un post condiviso da Videodrome (@videodromeofficial) in data:

L’attore quarantacinquenne, da sempre vegano e adesso ambientalista convinto, non era l’unico personaggio famoso a prendere parte alla manifestazione. Al suo fianco c’era l’agguerrita Jane Fonda, più volte arrestata negli ultimi mesi sempre per lo stesso motivo, e tante altre star tra cui Maggie Gyllenhaal, Susan Sarandon e Martin Sheen. L’obiettivo delle proteste è quello di sensibilizzare l’opinione pubblica circa la crisi ambientale e, soprattutto, quello di convincere i leader politici ad intraprendere azioni concrete per affrontare l’emergenza.

Nel corso dell’ultima manifestazione non autorizzata Phoenix ha anche preso la parola puntando il dito contro l’industria della carne e dei latticini, legata a doppio filo con l’emergenza climatica attuale: “Qualcosa di cui spesso non si parla nel movimento ambientalista è che l’industria della carne e dei latticini è la terza causa principale dei cambiamenti climatici. E quando ci chiediamo ‘Cosa possiamo fare per la lotta contro i cambiamenti climatici?’ , la risposta è che c’è qualcosa che possiamo fare oggi, proprio ora, scegliendo attentamente ciò che mangiamo“.

Ricordiamo che la star hollywoodiana ha sposato questa causa da tantissimi anni ed è vegana praticamente da sempre. Per combattere gli sprechi ha anche comunicato che, nell’arco di tutta la stagione dei premi, ha intenzione di fare una scelta sostenibile indossando sempre lo stesso smoking. Chapeau!

Storia

  • Vip