Macchie solari sulla pelle: prevenzione e rimedi

L’estate è il momento migliore per prevenire questo antiestetico problema: tutto quello che c’è da sapere

Pubblicato il 23 luglio 2020

Le macchie solari sulla pelle sono il risultato di una esposizione prolungata e non protetta: la prevenzione è fondamentale per aggirare il problema ma, se il danno è già fatto, sono diversi i rimedi per ripristinare un colore omogeneo e sano.

Le macchie scure sulla pelle sono il risultato di un deposito di melanina nell’epidermide o nel derma. Possono avere diverse origini:

  • ormonale;
  • infiammatoria;
  • da esposizione solare.

Non tutte le macchie scure, ovviamente, sono uguali. Alcune sono estese, più difficili da trattare, altre sono molto localizzate e facili da rimuovere. Ci sono diverse tecniche per eliminare le macchie causate dal sole, mentre è più difficile trattare i melasmi (maschera della gravidanza) e le pigmentazioni post-infiammatorie (le macchie marroni formate in seguito a un brufolo o una puntura d’insetto), perché hanno origine ormonale. È, quindi, essenziale consultare un dermatologo per sapere da dove arriva la macchia.

Se avete a che fare con le macchie solari (lentigo solari o macchie dell’età) siete, quindi, fortunati: sono le più facili da trattare. Sono piccole e di solito si trovano in aree esposte al sole, sul viso, sul décolleté o sul dorso delle mani.

Photo by freestocks on Unsplash

Come prevenire le macchie solari sulla pelle

La comparsa delle macchie sulla pelle dipende soprattutto da due fattori: il fototipo della pelle e il tempo di esposizione al sole. Più la pelle è chiara e più ci si espone al sole maggiore è la possibilità di veder comparire le macchie.

Il modo migliore per prevenirle, che si abbia la pelle chiara o scura, è proteggere la pelle con creme solari con un alto fattore di protezione. Le donne in stato di gravidanza o le persone con lentiggini dovrebbero proteggersi con una protezione solare SPF50 non solo al mare e in piscina, ma ovunque ci si esponga al sole, da aprile a ottobre.

La pelle nera , invece, tende alla pigmentazione post-infiammatoria, per cui l’ideale è riuscire a limitare l’infiammazione non appena compare un brufolo o una puntura di insetto con una crema lenitiva o antinfiammatoria.

Macchie marroni della pelle: i rimedi

Le macchie marroni non sono irreversibili, è possibile trattarle con:

  • azoto liquido;
  • crioterapia;
  • laser.

Qualunque sia la tecnica scelta, è essenziale rivolgersi a un professionista come un dermatologo o medico estetico. Le sessioni devono essere svolte in inverno , prima di qualsiasi esposizione al sole.

Tra i rimedi meno invasivi, perfetti per le macchie meno scure e grandi, anche oli naturali vegetali con l’aggiunta di acido ialuronico e rimedi naturali della nonna come il succo di limone (che però può essere irritante per il viso). Queste soluzioni, però, non dovrebbero essere usate in estate, perché rischiano di rendere la pelle più sensibile al sole e creare più danni che risolverne.

Online si trovano molti prodotti, spesso anche cari, che promettono risultati miracolosi. Prima di acquisti sconsiderati, meglio consultare il medico. Occhio, infine, alle macchie che si evolvono nel corso dei mesi, perché dovrebbero essere controllate da un professionista. Alla prima visita, infatti, il dermatologo può verificare che non si tratti di un melanoma.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Pelle