Macerata, bimba precipita dal terzo piano: fermata la madre per tentato omicidio

La piccola di 4 anni è caduta dalla finestra di uno stabile in via Foscolo, nel pomeriggio del primo maggio 2022. Ora la donna si trova in stato di fermo, piantonata nel reparto di psichiatria dell'ospedale, mentre la bambina è ancora ricoverata ma pare sia fuori pericolo di vita.

Pubblicato il 2 maggio 2022
News

La madre della piccola di 4 anni, precipitata dal terzo piano di uno stabile in via Foscolo a Macerata nel pomeriggio del primo maggio 2022, ora si trova in stato di fermo con l’accusa di tentato omicidio.

Secondo le prime ricostruzioni, la 40enne di origine indiana si era chiusa in camera con la figlioletta e l’avrebbe gettata dalla finestra per poi tentare di suicidarsi. La donna, come riporta l’Ansa, avrebbe agito per paura, a quanto pare infondata, che il papà della piccola si recasse in India con la bambina.

La bimba pare sia caduta dalla finestra verso le 16, da un’altezza di una decina di metri. Immediati i soccorsi dai medici del 118, che giunti sul posto l’hanno trasportata in eliambulanza prima all’ospedale regionale di Torrette ad Ancona per poi trasferirla al Salesi.

All’arrivo dei poliziotti, anche la madre è stata trasportata in ospedale e contemporaneamente sono scattate le indagini degli investigatori che hanno ascoltato tutti i testimoni presenti: dal marito della donna, alla coppia di indiani che vive nel loro stesso appartamento.

La piccola è ancora ricoverata in ospedale ma fuori pericolo di vita, mentre la madre è piantonata nel reparto di psichiatria dell’ospedale di Macerata, a disposizione dei pm titolari delle indagini.

La Squadra mobile ha effettuato un sopralluogo nell’abitazione e fatto i dovuti rilievi in collaborazione con la Polizia Scientifica per accertare se la caduta sia stata accidentale o provocata. La misura di fermo è scattata proprio a seguito di queste indagini e dal vaglio delle testimonianze.

Seguici anche su Google News!