Natural diet: schema, benefici e controindicazioni

Un sistema Made in Italy che promette di far perdere peso velocemente senza rinunce e allenamenti faticosi

Pubblicato il 21 maggio 2020

Al contrario delle tante diete dimagranti di tendenza che arrivano dagli Stati Uniti, la Natural diet è tutta italiana: scopriamo insieme schema, benefici e controindicazioni di questo regime che promette di far perdere peso velocemente senza rinunce e senza allenamenti faticosi.

La Natural diet è stata ideata dalla dottoressa Barbara EVG (sigla delle iniziali del cognome, Esposito Vulgo Gigante), giovane biologa nutrizionista di Villaricca (NA), che ha colpi di post su Instagram, tra ricette e Prima e Dopo a mostrare i risultati, ha conquistato il paese. Oggi, infatti, conta studi da nord a sud, da Milano a Napoli, passando per Firenze e Roma, oltre che la pubblicazione del libro “Natural diet”.

Il nome della Natural diet arriva da una delle sue caratteristiche principali, quella di mettere nel piatto solo cibi naturali, evitando cioè quelli industriali e lavorati. Un altro punto forte del sistema è la b. Per ogni paziente, infatti, si identificano le peculiarità, in modo da creare un menu individuale efficace per ottenere il risultato desiderato e trovare il metodo migliore e più veloce per dimagrire e rimanere in salute, senza soffrire la fame.

Natural diet: schema e benefici

L’approccio del sistema Natual diet, per arrivare a una dieta dimagrante personalizzata, prevede:

  1. Colloquio /Test somatospecifico per individuare il tipo corporeo
  2. Analisi composizione corporea massa magra/massa grassa
  3. Foto di Prima/Durante/Dopo
  4. Analisi alimentare e scelta del menu
  5. Definizione degli obiettivi a breve e lungo termine
  6. Programma dimagrimento rapido
  7. Programma di mantenimento

Essendo strettamente personale, la Natural diet non ha schemi fissi, ma declinazioni  per i singoli casi. Ci sono, tuttavia, delle caratteristiche comuni:

  • Sono vietati tutti i cibi raffinati
  • Si limita l’assunzione di glutine e lattosio
  • Si preferiscono altri cereali rispetto al grano duro
  • Preferibile il sale rosa dell’Himalaya al sale raffinato, da usare comunque con moderazione
  • Non è obbligatoria l’attività fisica
  • Anche la durata della dieta è variabile, e dipende da individuo a individuo

E i benefici? A detta di Barbara Esposito Vulgo Gigante sono poche le persone che non riescono a dimagrire grazie alla sua dieta. Per la nutrizionista, infatti, il sistema è un vero e proprio programma di rieducazione alimentare, che insegna come mangiare bene sempre, con risultati duraturi. Tra i vantaggi, sicuramente, anche quello di non dover rinunciare a nulla, potendo mangiare di tutto, di non dover contare calorie, di non dover aggiungere integratori ai pasti.

Controindicazioni

Anche se la Natural diet sembra un’allettante occasione per perdere rapidamente i grassi accumulati, ha sollevato nel tempo diverse perplessità in nutrizionisti e dietologi. In particolare riguardo:

  • la sua efficacia a lungo termine
  • le conseguenze negative di un dimagrimento veloce
  • le complicazioni di un regime iperproteico
  • la mancanza di attività fisica come fattore positivo

In generale, gli esperti del settore sono più che favorevoli alle diete personalizzate, le uniche che possano portare risultati a lungo termine. Ma preferiscono regimi alimentari completi, anche se ipocalorici, ispirati alla dieta mediterranea. Inoltre, la dieta è certamente solo un tassello della remise en forme, sebbene importantissimo. Chi tende ad ingrassare, infatti, deve cambiare il proprio stile di vita per non ricadere negli errori, e quindi puntare anche ad abbandonare la sedentarietà, in favore di una attività fisica moderata ma costante, per prevenire tumori e malattie cardiovascolari, oltre che per tenersi in forma.

Storia

  • Come dimagrire
  • Cosa mangiare per dimagrire
  • Dieta Dimagrante

Credits foto: