Ombretto marrone: come scegliere la tonalità giusta

Un trucco che non può mancare nel beauty case vista la sua versatilità. Freddo o caldo, chiaro o scuro, ecco come sceglierlo

Pubblicato il 14 settembre 2020

Se fosse necessario sceglierne una sola per il trucco occhi, tra tutte le tonalità giuste da tenere nel beauty case, un ombretto marrone sarebbe senz’altro l’opzione migliore, nelle sue varianti, dallo scuro al chiaro, dal rosato al caldo e al freddo, passando per lo sfumato.

Le ragioni sono moltissime, confermate e sottolineate dai make-up artist più quotati ma anche dall’esperienza quotidiana delle donne.

È un colore neutro, che si abbina a tutte le tonalità della pelle. Sta bene alle donne indipendentemente dall’età e dallo stile, in quanto è un classico, perfetto per i look da giorno come per quelli serali, magari in versione sfumata smokey eyes. L’ombretto marrone, super versatile, può essere utilizzato sulle palpebre, nella piega, sulle sopracciglia oppure come eyeliner.

Ombretto marrone: come scegliere la tonalità giusta

Come scegliere la tonalità giusta

Le tendenze li vogliono metallizzati, perfetti per le più giovani, e in versioni brillanti da mescolare a quelle mat per occhi un po’ più maturi.

In base all’occasione è possibile puntare su un trucco più leggero, lievemente accennato, da completare con l’immancabile mascara nero, oppure su uno sfumato intrigante, magari con bagliori argentati, per eventi e serate speciali.

In commercio le proposte sono per tutti i gusti e tutte le tasche, tra sfumature chiare e sobrie e tinte più marcate, da usare con sapienza. Vediamo insieme come scegliere la tonalità giusta di ombretto marrone in base a tono e sottotono della pelle e al colore degli occhi.

ombretto marrone

Ombretto marrone scuro

Il marrone scuro sta bene nelle declinazioni color fungo e uva passa a chi ha la carnagione chiara. Il marrone a base viola è perfetto anche per far risaltare gli occhi verdi. L’espresso scuro, invece, sta bene a chi ha la pelle molto abbronzata, è di un fototipo scuro o ha gli occhi castani.

Ombretto marrone rosato

La delicata tonalità di ombretto marrone rosato è adatta sia agli occhi azzurri che agli occhi marroni dal sottotono freddo.

Ombretto marrone freddo

Il marrone freddo, dal fungo a quello violaceo, sta bene a chi ha la carnagione chiara e a chi ha gli occhi verdi, azzurri o marroni con un sottotono freddo.

Ombretto marrone caldo

Il marrone caldo, per contrasto, è adatto a chi ha gli occhi azzurri, ma soprattutto a chi ha una pelle olivastra o carnagione dai toni caldi, e a occhi marroni dal sottotono caldo. In questo caso, via libera a caramello, terracotta, rame, al bronzo e al colore intenso del caffè espresso.

Ombretto marrone chiaro

Sta bene a chi ha la carnagione chiara, con marroni morbidi e moka chiaro. Chi ha la pelle di un fototipo più scuro, o è abbronzata, può puntare a enfatizzare occhi e carnagione grazie a un colore champagne.

Ombretto sfumato

Tutte queste tonalità di marrone possono essere utilizzate per un trucco sfumato. In base alle indicazioni per scegliere già fornite, optate per un ombretto marrone chiaro adatto a voi e stendetelo sulla palpebra molle. Con un ombretto marrone scuro, invece, sottolineate l’esterno dell’occhio e la piega, completando il trucco con abbondante mascara nero. Con gli stessi colori è possibile realizzare uno smokey eyes marrone.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Ombretti