Pasticcerie Roma centro: 5 indirizzi da scoprire

Nel grande panorama capitolino, ecco i posti da segnare per una pausa golosa

Pubblicato il 11 febbraio 2020

Le buone pasticcerie al centro di Roma sono tante, la scelta è ampia tra forni che offrono oltre al pane anche lievitati e dolci da colazione e pasticcerie più specializzate o insegne storiche. Specialmente nelle giornate invernali, dopo una passeggiata tra le meraviglie della città, fermarsi per una pausa con un buon dolcetto è una coccola in più alla quale difficilmente si riesce a fare a meno.

Ma i buoni motivi per entrare in pasticceria sono infiniti: che sia una chiacchiera con le amiche o San Valentino, se vi doveste trovare in giro per la città, ecco i 5 indirizzi di pasticcerie a Roma per non rimanere delusi.

  1. Andreotti (Via Ostiense 54/56, Roma). Uno dei locali più conosciuti di Roma, tanto da aver ottenuto il riconoscimento di Negozio di Interesse Storico. La sua storia inizia nel 1931 e negli anni la famiglia ha mantenuto alti gli standard di qualità rimanendo al passo con i tempi. I dolci presenti nel grande bancone sono quelli della tradizione, crostate di frutta, bignè, biscotti di pasta frolla, ma anche torte personalizzate e dolci delle festività.
  2. De Bellis (Piazza del Paradiso, 56/57, Roma). Ci si arriva in pochi minuti da Campo de’ Fiori e nella piccola bottega dei fratelli De Bellis potrete tastare quanto l’arte della pasticceria sia alta per loro. Le influenze spagnole e francesi di Andrea sono ben riconoscibili, in fatto di tecnica e sapori, nelle eccellenti e uniche preparazioni esposte in bancone. La firma del pasticcere si riconosce certamente nell’Assoluta (torta con sei declinazioni di cioccolato 72%), ma oltre alle proposte più creative non mancano i classici come cornetti con crema pasticcera, profiterole impeccabili e specialità salate.
  3. Casa Manfredi (Viale Aventino, 91/93, Roma) A due passi da Circo Massimo, Casa Manfredi offre pasticceria dolce e salata a tutte le ore del giorno; alta qualità degli ingredienti e tecnica sapientemente applicata rendono l’ampia proposta del locale ideale per ogni momento della giornata: dalla colazione con gli sfogliati fragranti, i biscotti secchi o le monoporzioni, per passare al gelato artigianale e le torte.
  4. Le Levain (Via Luigi Santini, 22, Roma). Entrando in questa boulangerie a Trastevere vi sembrerà di entrare in un piccolo angolo di Francia dove i prodotti sono fatti con materie prime d’eccellenza e sprigionano aromi e sapori inebrianti. Non si possono non provare i croissant per una colazione perfetta, il pain au chocolat o le madeleine; la pasticceria è ricca e comprende dolci per tutti i gusti dalle eclair ai macaron e le tartellette ai vari gusti.
  5. Regoli (Via dello Statuto, 60, Roma). Altra tappa storica per i romani, specialmente per gli amanti dello stracolmo e rinomato maritozzo alla panna. A due passi da piazza Vittorio Emanuele II, il laboratorio artigianale è un luogo in cui la pasticceria classica è una certezza: bignè, crostatine, diplomatici e torte in cui il sapore della tradizione è mantenuto fedelmente.
Seguici anche su Google News!

Storia

  • San Valentino 2020

Credits foto:

  • Regoli (foto: pasticceriaregoli.com), Andreotti (foto: facebook.com/Andreottidal1931), De Bellis (foto: facebook.com/pasticceriaDeBellis), Casa Manfredi (foto: facebook.com/casamanfrediaventino), Le Levain (foto: facebook.com/LeLevainRoma)