Quarto Grado: tutte le anticipazioni della puntata del 12 novembre

Dal caso di Omar Confalonieri, il noto agente immobiliare di Milano accusato di violenza sessuale da una sua cliente all'omicidio di Nada Cella, la 24enne uccisa a Chiavari nel 1996 nello studio del commercialista Marco Soracco.

Pubblicato il 12 novembre 2021
Spettacolo

Tutto pronto per una nuova puntata di Quarto Grado. Il programma condotto da da Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero torna su Rete 4 il 5 novembre, con tanti nuovi casi da raccontare: dall’omicidio della 24enne Nada Cella nel 1996 – le cui circostanze sono ad oggi ancora tutte da chiarire – alla vicenda di Omar Confalonieri, l’agente immobiliare di Milano accusato di violenza sessuale da una sua cliente.

Il caso di Omar Confalonieri è già stato trattato nelle puntate precedenti del programma. L’uomo, quarantotto anni, è accusato di aver violentato una sua cliente e di aver drogato una coppia milanese (incontrata sempre per lavoro) e aver abusato della donna mentre era incosciente. Ma la realtà potrebbe essere ancora più spaventosa; si pensa, infatti, che l’uomo, negli anni, abbia abusato di molte donne, sempre con la stessa tecnica: drogandole a loro insaputa.

Confalonieri era stato condannato nel 2008 per aver violentato una collega 18enne in Brianza. Nel 2013, poi, era stato riabilitato, dopo aver scontato la pena e affrontato un lungo percorso rieducativo con psicologi e psichiatri. Ora gli inquirenti stanno indagando su di lui, per cercare di capire se ci troviamo di fronte ad uno stupratore seriale.

In puntata poi, Gianluigi Nuzzi e Alessandra Viero, raccontano anche il caso di Nada Cella. Nada faceva la segretaria a Chiavari provincia di Genova, presso lo studio del commercialista Marco Soracco. Il 6 maggio del 1996, la donna fu uccisa. Un caso irrisolto, fino a  quando non è stato clamorosamente riaperto in seguito alla tenacia di una criminologa, Antonella Pesce Delfino. Per l’omicidio di Nada, ora, è indagata una donna: si tratta di Annalucia Cecere, ex insegnante di Chiavari.

Seguici anche su Google News!