Usare una piastra per i panini non è la cosa più semplice del mondo. Quando siamo in un pub ci sembra una cosa da niente, ma si può dire la stessa cosa di tutto quello che ci arriva, serviti e riveriti, su un piatto. La piastra può rivelarsi uno strumento utilissimo in {#cucina}. Immaginate: state per apprestarvi a una serata davanti alla TV o a un bel film e allora che c’è di meglio di un panino caldo e condito, soprattutto se siete stanche delle fatiche della giornata e non va a nessuno di mettersi ai fornelli?

Intanto, la cosa migliore che si possa fare è scegliere una buona piastra se non l’avete già. Non scegliete a casaccio e tenete presente che con la piastra per panini si possono realizzare un’infinità di altri piatti, se lasciate a briglia sciolta la fantasia. La regola generale è che dovete scegliere la piastra che fa per le vostre tasche o, se non vi siete fissate determinati limiti, quella con il miglior rapporto tra prestazioni e prezzo.

Inoltre, la piastra deve prestarsi a qualunque tipo di spessore, e possibilmente avere un timer o un LED che vi avvisi quando il panino è pronto. E badate che grigli da entrambe le parti: se invece del panino imbottito volete del pane arrostito da condire con seme di pomodoro, olio e peperoni, non dovete comprare un’altra griglia.

Il panino va cotto tutto insieme quando usate la griglia, cioè non dovete precuocere gli ingredienti singoli, a meno che non ci sia della carne cruda, quella sì che va cotta prima e poi riscaldata all’interno del panino. Inoltre, il panino non va messo nella griglia appena si attacca la spina, ma dovete lasciare che la griglia si riscaldi, altrimenti il risultato non sarà ottimale. Sempre meglio fare una cottura di prova, appena la acquistate, e buttate il risultato: come qualunque macchina anche la griglia ha bisogno di un po’ di rodaggio.

Prima dell’uso, la griglia va oliata o imburrata, affinché quello che state preparando non si attacchi alle piastre. Ricordate che non c’è un limite a quello che potete metterci nei panini, ma è consigliabile non utilizzare la maionese, che con il caldo prenderebbe solo la consistenza dell’olio.

Un antipasto simpatico che potreste preparare con la vostra piastra è il panino di melanzane. Utilizzate delle grosse fette di melanzana al posto del pane e farcitele con solo formaggio se siete vegetariani, o anche del salame se non lo siete, magari del prosciutto crudo. Tagliate in quattro questi panini rotondi ottenuti e farcite ogni parte con un fiocco di giardiniera piccante e servite come aperitivo o antipasto, il risultato è assolutamente delizioso.