La posizione 69 quando si fa l’amore è una posizione nata e creata per soddisfare sessualmente le necessità di entrambi i partner. Conosciuta anche come “Congresso del corvo” all’interno del Kamasutra, la posizione 69 permette ai partner di stimolarsi reciprocamente attraverso la pratica del sesso orale, che può essere eseguita contemporaneamente sia su di lei sia su di lui proprio per via della caratteristica posizione base che si assume (e che può comportare anche delle varianti che a breve saranno illustrate).

Posizione 69: come farla

Il modo classico per eseguire questa posizione prevede che i partner si sdraino uno sopra l’altra, in modo che ciascuno di essi riesca a raggiungere con il viso i genitale del partner. Grazie a questa tipica posizione che ricorda il numero 69, la stimolazione orale può avvenire in entrambi contemporaneamente. Una posizione, tra l’altro, che permette la stimolazione nel verso contrario a quello in cui di solito essa avviene, regalando così un maggior piacere.

Posizione 69: le varianti

La posizione classica del 69 prevede che in genere sia la donna a sdraiarsi sull’uomo: in questa posizione base, l’uomo può stimolare l’eccitazione della partner non soltanto concentrandosi sull’organo genitale di lei ma anche sulla zona circostante. La variante più comune, invece, è quella in cui è il compagno a sdraiarsi sulla propria donna: molto eccitante anche questa posizione, sebbene a qualcuno potrebbe risultare meno comoda rispetto a quella base. In questa variante potrebbe essere la donna a stimolare l’ano del compagno ma ciò deve avvenire soltanto se lui ha dato il suo consenso (molti uomini potrebbero non gradire, soprattutto se non avvisati in precedenza).

Un’altra variante di questa posizione prevede che i partner stiano in posizione eretta piuttosto che sdraiata. Si tratta di una variazione in cui è previsto che i partner siano piuttosto atletici ed allenati: se così non fosse se ne sconsiglia caldamente l’esecuzione perché potrebbe essere piuttosto pericolosa. Più facile da eseguire – anche se non proprio comodissima –  è la variante in cui i partner sono distesi su un fianco, uno di fronte all’altro.

Posizione 69: consigli

La posizione del 69 potrebbe risultare difficoltosa se i partner hanno altezze piuttosto sproporzionate. Per questo motivo, si consiglia alle coppie che potrebbero avere tale problema, di far sdraiare di sotto il partner più alto, di modo che l’esecuzione possa essere facilitata anche in un caso del genere, soprattutto per il partner più basso.

Altro consiglio: la posizione del 69 deve essere eseguita contemporaneamente dai partner, deve trattarsi di uno scambio reciproco di piacere. Proprio per questo motivo, bisognerebbe evitare che uno dei due, ad un certo punto, smetta di praticare sesso orale sull’altro per godersi, egoisticamente, il piacere ricevuto. La posizione del 69 è un dare e ricevere allo stesso tempo e dovrebbe esserlo sempre, almeno per la maggior parte del tempo e a meno che il partner o la partner non apprezzino anche senza ricevere.