Le single hanno sempre e comunque bisogno di essere in coppia, di avere un uomo accanto? Sembra una vera e propria contraddizione in termini, ma ci sono delle volte, molte volte, in cui sembra che una donna necessiti di essere corteggiata ancor prima che essere innamorata. In altre parole, il corteggiamento e l’amore sono due cose ben differenti: anche quando si ha una relazione stabile che dura da anni, si può sentire il bisogno, per vanità o altre ragioni, di essere corteggiate, di sentirsi belle come quando si avevano 20 anni e il mondo sotto i propri tacchi a spillo. Ma questa è un’altra storia.

Quando una donna single diventa talmente tanto avida di corteggiamento o forse anche di amore da apparire disperata agli occhi di un uomo? Ci sono dei semplici passi per riconoscere una donna che vuole a tutti i costi essere una parte di una coppia. Per le over 40, un segnale abbastanza chiaro è l’iscrizione ai siti d’incontri. Certo, non si vuole demonizzare questo tipo di siti, che anzi in molti casi aiutano a trovare l’amore vero. Ma come diventano dei ricettacoli per donne disperate, sono anche ricettacoli per gli uomini-squalo, quelli da una botta e via, quelli che collezionano le tacche sulla cintura.

La disperazione di una donna che cerca a tutti i costi il corteggiamento si può ravvisare anche nell’abbigliamento e nel trucco. Ci sono reazioni possibili a due estremi: chi vuole apparire sexy a tutti i costi, magari indossando minigonne con ginocchia inguardabili, chili di troppo e un’età eccessiva, si trucca pesantemente quasi al limite del clownesco, indossa scarpe che tali non sono ma sono trampoli che su una donna bassa la fanno apparire ancor più grottesca. Ma c’è anche chi smette di curarsi, autoconvincendosi che un uomo saprà guardare dentro quel nido che si ritrova al posto dei capelli. La disperazione non è affatto sexy: questo va ricordato. Se una delle proprie amiche si comporta così, forse è meglio darle, con molto tatto, un consiglio spassionato e sincero.

Essere single, in fondo, non è poi così male: anzi può essere uno dei periodi migliori della propria vita. Si ha più tempo da trascorrere per la cura di sé, ma non in maniera ossessiva, più tempo per coltivare i propri hobby, pensare alla carriera, stare bene con le amiche, prendersi un animale domestico e amarlo davvero, viaggiare su e giù per il mondo, fare nuove esperienze. È davvero necessario un uomo per sentirsi realizzate?

Fonte: Yourtango.