Involtini alla sarda: coietas con carne di vitello, salvia e Marsala

Anna Carbone 29 novembre 2012
Tempo totale:
40 minuti
Difficoltà:
Molto facile
Ingredienti per 4 persone:
  • 600 g. di vitello nella spalla o nel fusetto
  • 100 g. di prosciutto cotto
  • 3 pomodori da sugo
  • 1 dado per brodo
  • Marsala
  • salvia - burro
  • sale - pepe

Le famose coietas, gli involtini sardi con lardo e carne di manzo, sono chiamate così per la somiglianza degli involtini cotti con delle piccole quaglie (coietas in dialetto saldo). In questa variante cambiano un po’ gli ingredienti della ricetta originale rendendo il piatto ugualmente gustoso ma un po’ più leggero e profumato, grazie all’apporto di Marsala e salvia. Perfetto per un secondo piatto fantasioso, è ottimo accompagnato da un caldo puré di patate.

Preparazione:

Cercate di ricavare delle fettine regolari dal pezzo di carne, magari dividendo in due la fettina e appiattendola con il batticarne facendo però attenzione a non sfibrarla eccessivamente per evitare che si rompa; sopra queste fettine ponete del prosciutto cotto con il suo grasso (renderà morbida la carne) e un po' di erba salvia. Chiudete arrotolando e fermate con uno stecco, quindi infarinate gli involtini. Mettete del burro nella padella, aggiungete qualche foglia di salvia, poi unite gli involtini, salate, pepate e irrorate con un bicchierino di Marsala. In un altro recipiente mettete i pomodori pelati, privati dei semi e delle bucce e tagliati a pezzetti, aggiungete un po' di brodo di dado e lasciate cuocere per una ventina di minuti circa. Unite poi il tutto agli involtini.

Note:

VINI CONSIGLIATI:
VALPOLICELLA SUPERIORE (anche CLASSICO)

Aree di produzione: Veneto provincia VR - affinamento: 1 anno obbligatorio quindi fino a 2-3 anni – caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: CARNI OVINE E SUINE E CARNI BIANCHE - colore: rubino di media intensità al granato con l'invecchiamento - odore: vinoso gradevole delicato tipico che ricorda le mandorle amare – vitigni: corvina veronese (40%-70%) rondinella (20%-40%) molinara (5%-25%) negrara e/o rossignola e/o sangiovese e/o barbera (0-15%) - sapore: asciutto vellutato di corpo amarognolo sapido armonico asciutto - gradazione alcolica minima 12°.

PIAVE CABERNET 
Aree di produzione: Veneto provincia TV – affinamento: fino a 3 anni – caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: TUTTO PASTO - colore: rubino quasi granato se invecchiato - odore: vinoso intenso tipico gradevole - vitigni: cabernet sauvignon e/o cabernet franc (85%-100%) - sapore: asciutto sapido di corpo lievemente erbaceo giustamente tannico armonico tipico asciutto - gradazione alcolica minima 11°.

MOLISE MONTEPULCIANO RISERVA
Aree di produzione: Molise provincia CB/IS - affinamento: 2 anni obbligatori quindi fino a 4-5 anni - caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: TUTTO PASTO - colore: rosso rubino al granato con l'invecchiamento - odore: gradevole tipico vinoso intenso - vitigni: montepulciano (85%-100%) - sapore: morbido armonico leggermente tannico asciutto - gradazione alcolica minima 12.5°.

320 CALORIE PER PORZIONE.

photo credit: Giulietto86 via photopin cc

Informazioni utili