Tagliatelle al capriolo con panna e Cognac

Anna Carbone 19 novembre 2012
Tempo totale:
1 ore 30 minuti
Difficoltà:
Media
Ingredienti per 4 persone:
  • 400 g. di tagliatelle
  • 400 g. di carne di capriolo
  • ¼ di panna
  • ¼ di latte
  • 2 bicchieri di Cognac
  • 1 cipolla
  • un mazzetto di cerfoglio
  • sale - pepe

Quella di capriolo è una carne particolare, squisita e sostanziosa. Non sempre è possibile reperirla nella grande distribuzione, è preferibile infatti ordinarla al proprio macellaio di fiducia. La ricetta delle tagliatelle con carne di capriolo è quella di un primo completo, ricco di ingredienti differenti, da gustare anche come portata unica in un pranzo fra amici.

Non sbalorditevi però se qualcuno vi chiederà ugualmente il bis.

Preparazione:

Tagliate a pezzi piccoli la carne di capriolo e mettetela a freddo in un pentolino con la panna, il latte e tre quarti del Cognac: unite la cipolla tritata finemente e un mazzetto di cerfoglio tritato, e iniziate a far cuocere a fiamma molto bassa, mescolando spesso. Regolate di sale e di pepe. In ultimo quando la carne è ben cotta e quasi sfatta, unite un bicchierino di Cognac, alzate un po' la fiamma poi spegnete e tenete in caldo. In una capace pentola con acqua salata mettete a lessare le tagliatelle, meglio se tagliatelle verdi o di pasta integrale: scolatele al dente e conditele subito con la salsa preparata. Potrete spolverizzare con tartufo a piacere.

Note:

Per la preparazione ottimale: il sugo deve cuocere piano piano a fuoco bassissimo altrimenti la panna si raggrumerà. Se ne siete in possesso l'ideale sarebbe di porre uno spandi fiamma sotto la pentola del sugo.

VINI CONSIGLIATI:
AMARONE DELLA VALPOLICELLA

Aree di produzione: Veneto diversi comuni provincia VR - affinamento: periodo minimo di invecchiamento di 2 anni a partire dal 1°gennaio dopo la vendemmia - caratteristiche: fermo abbinamento consigliato: CARNI ROSSE, SELVAGGINA - colore: rosso granato piuttosto carico - odore: frutta matura, confettura di amarena e di lamponi. In quelli più affinati si possono percepire anche sentori speziati e goudron vitigni: Corvina Veronese 45%-95%, ammesso Corvinone max 50% in sostituzione della Corvina; Rondinella 5%-30%, ammessi altri vitigni a bacca rossa non aromatici provincia di Verona max 15%, altri vitigni autoctoni a bacca rossa max 10% - sapore: pieno vellutato caldo asciutto - gradazione alcolica minima 14°.

BAGNOLI CABERNET
Aree di produzione: Veneto provincia PD - affinamento: fino a 2 anni - caratteristiche: fermo abbinamento consigliato: TUTTO PASTO - colore: rubino intenso al granato o al mattone con l'invecchiamento – odore: vinoso tipico intenso se invecchiato - vitigni: cabernet franc e/o sauvignon e/o carmenere (85%-100%) - sapore: pieno erbaceo equilibrato tannico di corpo austero vellutato se invecchiato asciutto - gradazione alcolica minima 11°.

GARDA CLASSICO GROPPELLO RISERVA
Aree di produzione: Lombardia provincia BS - affinamento: 2 anni obbligatori (in botti di legno) quindi fino a 4 anni - caratteristiche: fermo - abbinamento consigliato: CARNI ROSSE, SELVAGGINA - colore: rosso rubino brillante - odore: vinoso fresco fruttato tipico con leggero sentore di legno - vitigni: groppello (85%-100%) - sapore: vellutato sapido con fondo mandorlato asciutto - gradazione alcolica minima 12°.

685 CALORIE PER PORZIONE.

Informazioni utili