Amelia ed Eliza Spencer: le nipoti di Lady Diana raccontano la loro vita

Sono cresciute a Cape Town, in Sudafrica e sono nate il 10 luglio 1992 dall’unione di Charles Spencer, fratello della principessa, con Victoria Aitken. Ora fanno le modelle ma sognano di diventare wedding planner e interior designer.

Pubblicato il 7 dicembre 2021
News

L’attesissimo film Spencer sta per uscire e non si fa altro che parlare di Lady Diana, della sua vita, della sua famiglia e di questa pellicola diretta da Pablo Larrain. Sulla scia della curiosità mediatica scatenata dal lungometraggio, il Telegraph ha intervistato le due nipoti di Diana, le gemelle Elisa e Amelia Spencer.

Le due donne sono cresciute a Cape Town, in Sudafrica e sono nate il 10 luglio 1992 dall’unione di Charles Spencer, fratello della principessa, con l’ex modella Victoria Aitken. Dallo stesso matrimonio sono nati anche Louis Spencer e Lady Kitty Spencer, di cui abbiamo sentito parlare l’estate 2021 in occasione del suo matrimonio in Italia con il businessman Michael Lewis.

Lady Amelia ed Eliza Spencer hanno vissuto quasi tutta la loro vita lontano da Buckingham Palace e della royal family, nel ricco sobborgo di Constantia a Cape Town dove. Della loro “infanzia normale e felice” ricordano i passatempi con il padre Charles, con cui giocavano a calcio, croquet, nascondino. “Crescendo – hanno raccontato le due gemelle nell’intervista – la nostra casa è sempre stata piena di gente, siamo una famiglia allargata con tanti amici”.

Durante l’estate del 2021 si sono trasferite a Londra, e stanno tentando di intraprendere una carriera separata dai loro titoli royal. Al momento, sono state entrambe scritturate come modelle dall’agenzia Storm Model Managment, ma hanno le idee chiare su cosa desiderano dalla propria vita: Lady Amelia Spencer ha raccontato di voler diventare una wedding planner, Eliza invece sogna di diventare una interior designer.A Londra – hanno sottolineato – sembrano tutti così motivati, è una città che fa venir voglia di sviluppare a pieno il proprio potenziale”.

Seguici anche su Google News!