Bradley Cooper minacciato con un coltello: "Avevo abbassato la guardia"

L'attore di A Star is Born, in un'intervista a Dax Shepherd, ha raccontato del giorno in cui è stato fermato nella metropolitana di New York da un ragazzo con un'arma: "È stato tutto piuttosto incredibile. Ero troppo a mio agio in città".

Pubblicato il 30 novembre 2021
News

Bradley Cooper ha svelato di aver vissuto un’esperienza terrificante. L’attore di A Star is Born, mentre andava a prendere la figlia a scuola, è stato minacciato con un coltello nella metropolitana di New York. Il brutto episodio è avvenuto poco prima della pandemia, in una città che fino a quel momento lui considerava tranquilla.

In un’intervista a Dax Shepherd, sul podcast Armchair Expert, Bradley ha raccontato di essere diretto verso la scuola di sua figlia Lea, nata dalla relazione con l’ex fidanzata Irina Shayk, quando è stato minacciato da un uomo con un coltello:

“Camminavo per New York City con le cuffie accese. Era il periodo pre-pandemia ed ero in metropolitana verso le 11:45 per prendere Lea in centro alla scuola russa e sono stato trattenuto sotto la minaccia di un coltello. È stato tutto piuttosto incredibile. Mi sono reso conto di essere fin troppo a mio agio in città e così la mia guardia si è abbassata”.

L’attore ha poi spiegato di essere in metropolitana al momento dell’aggressione: “Ho sentito che qualcuno stava arrivando. Ho pensato, ‘oh, vorranno fare una foto o qualcosa del genere’. Quando mi sono voltato, mi sono scontrato con il palo come se fossi in French Connection o roba del genere. Ho guardato in basso e ho visto un coltello”.

Il 46enne ha detto che l’arma bianca era lunga quasi tre pollici (oltre sette centimetri) e ha ironizzato sul fatto che quel momento è stato accompagnato dalle canzoni che stava ascoltando attraverso le sue cuffie. “Non riesco a ricordare bene cosa stessi ascoltando, ma ricordo di aver alzato lo sguardo e aver pensato a quanto fosse giovane (l’aggressore, ndr)”, ha aggiunto Bradley.

Fortunatamente la star è riuscita a scappare saltando il tornello della metropolitana ed è riuscito anche a fare delle foto all’uomo che lo ha minacciato: “L’ho inseguito su per le scale. Ha iniziato a correre sulla 7th Avenue. Gli ho scattato altre due fotografie”, ha spiegato Bradley Cooper che ha terminato il suo inseguimento quando ha incontrato due agenti di polizia in un SUV a cui ha mostrato le foto che ha scattato al giovane aggressore.

Seguici anche su Google News!