Chiara Ferragni infuriata: "Troppi runner in giro nonostante il Coronavirus"

La celebre influencer ha fatto partire insieme al marito Fedez una fortunata raccolta fondi a favore dell'ospedale San Raffaele di Milano.

Pubblicato il 16 marzo 2020

In questi tempi di quarantena domestica a causa dell’emergenza pandemica da Coronavirus, sono in tanti che dedicano sempre più tempo ai social e alle interazioni con i propri follower. Una influencer come Chiara Ferragni ovviamente non poteva rallentare il proprio ritmo di pubblicazioni, e c’è da dire che la moglie di Fedez sta dedicando molte energie per questioni importanti.

Tra le ultime Instagram Stories, però, alcune mostrano una Ferragni particolarmente arrabbiata. Il motivo è sempre lo stesso: i casi di infrazione del divieto a uscire di casa se non per questioni di assoluta necessità. A Milano, così come a Roma e in altre città, il sindaco Giuseppe Sala ha imposto la chiusura dei parchi recintati per limitare il contagio; nonostante ciò si vedono ancora tanti runner percorrere spazi verdi che non sono stati preclusi al pubblico per ovvi motivi.

Ma ragazzi che problemi avete? Andare a correre in un momento di emergenza sanitaria e quarantena? Che cosa avete nel cervello?“, questo il virulento commento della stilista a una fotografia scattata sulla pista ciclabile esterna al Parco Sempione, affollata di persone che stanno allenandosi correndo.

ferragni arrabbiata

Un’altra storia Instagram riguarda invece la capitale, dove la situazione non è affatto differente. Incontenibile la furia di Chiara, che ha anche avviato una raccolta fondi insieme al marito cantante a favore dell’ospedale San Raffaele di Milano. La influencer non può fare a meno di commentare con un secco: “Questo è gravissimo. Dovete stare a casa“.

Non poteva poi mancare un video appello sulla questione, in cui dall’interno della propria abitazione, sita a piazza delle Tre Torri nel quartiere CityLife milanese, la bionda influencer bardata da una tuta grigia spiega perché in questo momento non è possibile anteporre i propri desideri al bene pubblico.

Storia

  • Chiara Ferragni