Come scegliere il colore dei capelli in base al tono della carnagione

Per scegliere il colore dei capelli è possibile affidarsi ai consigli degli hair stylist e seguire alcune regole di base fondamentali che aiuteranno ad esaltare i punti di forza

Aggiornato il 26 maggio 2021
Bellezza

Voglia di rinnovamento e di cambio di look? Quando si tratta di capelli è sempre meglio evitare i cosiddetti “colpi di testa”. A maggior ragione se si tratta del colore della chioma. La voglia di rinnovarsi non deve diventare motivo di disarmonia con il resto del corpo. Anche il sottotono della pelle è importante, quindi come scegliere il colore di capelli in base al tono della carnagione?

Per tingere i capelli senza stress o preoccupazioni sul risultato finale, è possibile affidarsi ai consigli degli hair stylist più esperti, e scegliere così il colore di capelli più in armonia con i toni naturali della pelle. Si tratta di quei colori di base che ognuno di noi possiede e che non è possibile cambiare definitivamente: il colore della carnagione, il sottotono e ancora il colore degli occhi. Tutti fattori che determinano i toni naturali: per ogni colore esiste un’armonia che si può individuare accostando determinate tonalità rispetto ad altre.

Così come per il sottotono della pelle e il make up, la regola generale è che colori freddi chiamano tonalità fredde, viceversa i colori più caldi stanno bene se accostati a tonalità calde.

Colore di capelli per pelle chiara

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Gwyneth Paltrow (@gwynethpaltrow)

Su una pelle chiara (con sottotono freddo) il biondo platino cadrà a pennello. Un esempio lampante è rappresentato da Gwyneth Paltrow nel beauty look del film Sliding Doors. Nella pellicola è possibile ammirarla (sebbene ricopra lo stesso ruolo) con due tagli e colori di capelli totalmente differenti, che rispecchiano due scenari possibili della sua vita: non a caso la Gwyneth versione capello scuro rappresenta il finale meno felice del film e i colori (soprattutto quando devono evocare sensazioni come nel caso del cinema), non sono mai scelti a caso. Esiste forse un colore che le stia meglio del biondo?

La pelle chiarissima invece, quella definita di “porcellana“, è una tonalità considerata neutra che sta molto bene con i capelli rossi: basta pensare all’accoppiata naturale di lentiggini e capelli rossi: provate a dare un’occhio alla tonalità di pelle naturale di chi possiede entrambi naturalmente.

Colore di capelli per pelle olivastra

Il colore di capelli ideale per chi possiede una carnagione olivastra è rappresentato dalla gamma di toni che va dal biondo scuro al castano chiaro, fino al color caffè: un mix adorabile tra dorato e ramato. Tra le star con la pelle olivastra che possiedono colori in perfetta armonia con il loro incarnato ci sono Jessica Alba, Penelope Cruz e Salma Hayek.

Colore di capelli per pelle scura

Sulle pelli scure (con sottotono caldo) le basi ramate staranno benissimo. Nella maggior parte dei casi chi possiede una pelle scura ha anche occhi intensi e profondi dai toni altrettanto scuri. Se invece il sottotono della pelle è freddo, le tonalità più in armonia sono quelle tendenti al rosso violaceo fino al blu, virando quindi su toni più freddi.

Beyoncé e Rihanna sono due bellissimi esempi di carnagioni scure e sensuali: Quest’ultima nello specifico ha abituato a diversi cambi di look, spesso in grande armonia con il suo aspetto. La sua esperienza in fatto di bellezza emerge anche nella sua linea di make up Fenty Beauty, esempio di inclusività.

Colore di capelli per pelle gialla

Chi possiede la pelle tendente al colore giallo si abbronza facilmente, di conseguenza ha una pelle che si accosta molto bene a colori ambrati, caldi e dorati come il biondo caramello, il rosso ramato o il castano cioccolato.

Blake Lively è proprio una di quelle bellezze dai colori ambrati e dorati, che si accendono letteralmente con l’accostamento dei colori giusti.

Articolo originale pubblicato il 21 maggio 2021

Seguici anche su Google News!