All'asta la visita della casa di Coco Chanel a Parigi

L'intero ricavato sarà devoluto alla campagna che sostiene le case di riposo francesi

Pubblicato il 22 aprile 2020

Nelle ultime settimane si sono moltiplicate le iniziative di beneficenza lanciate dai più influenti personaggi del mondo dello spettacolo e della moda, in primis Giorgio Armani e Donatella Versace.

A loro si è unita Laurence Benaïm, giornalista e biografa di Yves Saint Laurent, che ha organizzato un’eccezionale asta benefica in programma per il prossimo 27 Aprile. Il ricavato sarà devoluto per intero alla campagna nazionale Sos Ehpad, a sostegno della case di riposo francesi, e quindi servirà ad acquistare materiali di prevenzione come mascherine, guanti e camici, e a realizzare lavori di miglioramento delle sale degli istituti.

L’asta, unica nel suo genere, comprende 191 pezzi quasi unici donati da partecipanti importanti che hanno messo a disposizione il meglio della propria arte e della propria produzione. Si tratta non solo di oggetti ed opere artistiche, ma anche di workshop, tour ed esperienze eccezionali che sarà difficile ripetere nella vita.

La stessa Benaïm ha presentato così l’asta per dare un’idea di quello che sarà disponibile: “Stampe autografate, disegni, acquerelli, talismani, esperienze sotto forma di tour privati, workshop d’eccellenza, pezzi unici. Cosa hanno in comune una lezione di scrittura di Leila Slimani, un tour privato nell’appartamento di Gabrielle Chanel, una foto di Martin Parr e una lezione di macaron con lo chef Pierre Hermé nel suo laboratorio parigino? Una foto di Sienna Miller a Roma firmata da Mario Testino e una magnum di champagne raro del maestro Régis Camus? Nulla, tutto, la passione, l’energia della creazione. La bellezza in tutte le sue sfaccettature“.

Tra i lotti d’eccellenza messi all’asta impossibile non citare la visita privata per due persone nell’appartamento di Coco Chanel in rue Cambon 31 a Parigi. L’abitazione è un luogo simbolo della Maison e nel 2013 è diventato monumento storico, ma potrà essere visitata solo quando saranno terminati i lavori di ristrutturazione il prossimo anno.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Chanel