Fuorisalone 2020: novità

La manifestazione slitta a giugno a causa del Coronavirus e aspetta il suo pubblico a Milano dal 15 al 21 giugno

Aggiornato il 26 febbraio 2020

Insieme al Salone del Mobile di Milano (rimandato a giugno a causa del contagio del Coronavurus COVID-19) torna, come sempre, l’appuntamento con il Fuorisalone 2020: ecco quali sono le novità che aspettano in città i visitatori dal 15 al 21 giugno.

Cos’è il Fuorisalone? La grande festa della Milano Design Week, che invade la città con un programma ricco di party, presentazioni, mostre in concomitanza con il Salone alla Fiera di Rho. Eventi che raccontano nei quartieri, da Tortona a Brera, le tendenze del design in tutte le sue forme, dalla moda alla tecnologia, dalle contaminazioni con il food a quelle con la musica e l’automotive.

Nella scorsa edizione sono stati più di mille gli appuntamenti nel calendario della settimana milanese del design e quest’anno non saranno di meno, attirando appassionati di arredo, colori, creatività e naturalmente “Bellezza” (il tema del Salone del Mobile 2020).

La nostra redazione vi svela, in attesa del programma completo con gli eventi suddivisi per zone della città, le novità imperdibili di quest’anno alla Milano Design Week 2020.

Le novità al Fuorisalone 2020

  • Protagonista del ritorno al Fuorisalone di COS  una collaborazione con lo studio di architettura e progettazione urbana ecoLogicStudio. Si tratta di un’installazione dal nome “living and breathing scientific sculpture”, aperta al pubblico presso Palazzo Isimbardi (Corso Monforte 35).
  • Mille giovani designer internazionali hanno risposto alla chiamata di disegnare un vaso esclusivo che li raccontasse per la prima mostra a Parigi. Un successo che ha portato Meet my project, il curatore, a riproporre l’evento l’anno dopo e l’anno dopo ancora, cioè durante la Design Week 2020, a Milano. Il progetto 1000 VASES vi aspetta al Superstudio (Via Tortona 27).
  • Negli spazi di Ventura Future 2020, Knots Studio presenterà la sua speciale tecnica di legatura attraverso i suoi mobili e complementi, dai cuscini agli sgabelli passando per le panche.
  • Pretziada presenterà una collaborazione multipla, con Andrea Branzi, il visionario pragmatico del design italiano, e i Fratelli Argiolas, azienda a conduzione familiare di fabbri artigiani di Cagliari. Il frutto di questo incontro è la collezione Immortale, una selezione di quindici sculture, tutti pezzi unici.

Articolo originale pubblicato il 25 febbraio 2020

Storia

  • Salone del Mobile