Giovanna Mezzogiorno si sfoga: "Mi sono separata, basta falsità"

L'attrice, che sarà protagonista alla Mostra del Cinema di Venezia con il film Amanda, annuncia la fine del matrimonio con Alessio Frugolo, papà dei suoi due gemelli Leone e Zeno, che oggi hanno 11 anni.

Pubblicato il 19 agosto 2022
News

Giovanna Mezzogiorno si è separata dal marito Alessio Frugolo, conosciuto sul set di sul set del film Vincere, dove lui lavorava come macchinista, e da cui ha avuto due figli gemelli, Leone e Zeno. Ormai da tempo si parlava di una possibile crisi tra i due, ma fino ad ora lei aveva preferito stare in silenzio e parlare esclusivamente del suo lavoro.

Ora è lei stessa a uscire allo scoperto e a spiegare cosa l’abbia spinta per un periodo a mettere in stand by la sua carriera, scelta che aveva contribuito a diffondere voci negative sul suo conto: “Ho avuto due gemelli, mi sono dedicata a loro, l’ho detto, ma non basta mai. Se lavoro di meno partono le leggende metropolitane: dicono che sto male, che mi drogo, bevo, prendo psicofarmaci, tra un po’ faccio pure le rapine – ha detto in un’intervista al settimanale Oggi -. Ci sono anche i commenti sul mio corpo. C’è stato un periodo in cui sono ingrassata e allora? È un colossale chissenefrega. Oggi sono diversa? Ho fatto attenzione a quello che mangiavo, sport no che sono pigra. Ma ancora: a chi importa? Conta che io il mio lavoro lo faccio bene, ci metto tutto, sempre”.

Nomination agli Oscar per Giovanna Mezzogiorno?

La priorità per lei è ora quella di evitare che i suoi bambini, che oggi hanno 11 anni, possano soffrire e ha intenzione di trascorrere più tempo possibile con loro: “Sono nati settimini, pesavano un chilo e mezzo. Per i primi anni ho pensato solo a loro, di giorno, di notte. Sono la cosa più bella, vorrei che non soffrissero mai. Li tengo lontani da Internet, dai cellulari, dal brutto che c’è fuori. Spero che crescano sereni. Sono già stata un’adolescente abbastanza complicata io. Cerco la serenità. E giustizia rispetto a quello che viene detto di me. La cattiveria è faticosa da sopportare. Io non sono mai stata cattiva”. 

Nel frattempo lei è già tornata al lavoro e sarà tra le protagoniste al Festival del Cinema di Venezia in Amanda, in cui interpreta la mamma di una figlia complicata da gestire: “È una vita che mi fanno fare questo ruolo, evidentemente mi viene bene. Sono stata lontana dal cinema per dedicarmi ai miei figli, ma questa spiegazione forse non basta mai” – ha concluso.

Seguici anche su Google News!