Il Coachella Festival rimandato a ottobre per il Coronavirus

La manifestazione musicale si sarebbe dovuta tenere tra il 10 e il 19 aprile.

Pubblicato il 10 marzo 2020

La paura del Coronavirus sale anche negli Stati Uniti per questo per la prima volta nella sua storia il Coachella Festival di Indio è stato rimandato al mese di ottobre. Dopo l’accertamento di tre nuovi casi nella Coachella Valley, dove si svolge la manifestazione, è arrivata la decisione di posticiparla di sei mesi. La conferma arriva dal giornalista Yashar Ali dopo l’annuncio della diffusione del virus nell’area da parte del Dipartimento di Salute Pubblica di Riverside County.

Infatti il responsabile del Dipartimento, il dottor Cameron Kaiser, ha confermato che nella Valley ci sono tre casi di COVID-19, per questo l’immediata decisione. Il Coachella Festival 2020, prima dell’emergenza Coronavirus, si sarebbe dovuto tenere dal 10 al 19 aprile prossimo, con una lineaup molto attesa. Tra i grandi nomi di questa edizione ci sono Calvin Harris, Travis Scott, Frank Ocean e Lana Del Rey.

Il nuovo film di Beyoncé su Netflix
Beyoncé al Coachella Festival 2018 (foto Getty Images)

Per ora pare che tutti i nomi in calendario saranno riconfermati ad ottobre, con date ancora da precisare. Dopo le tante petizioni per la cancellazione della manifestazione, gli organizzatori hanno scelto questa soluzione. Uno degli eventi musicali più grandi al mondo, ospita solitamente nei due weekend fino a 250mila persone. Negli anni precedenti hanno partecipato grandissimi nomi come Ariana Grande, Beyoncé e Lady Gaga.

Anche altre manifestazioni musicali che si tengono solitamente nell’area di Indio e in tutta la California potrebbero essere rimandate.