Il padre di Lady Gaga raccoglie fondi per il suo ristorante: scatta la polemica

Pare che né la popstar né la madre fossero a conoscenza dell'iniziativa così fuori luogo

Pubblicato il 1 aprile 2020

Con lo scoppio dell’emergenza globale dovuta alla diffusione del Coronavirus, sono scattate immediatamente numerose raccolte fondi organizzate da privati o da aziende per sostenere le strutture ospedaliere e le famiglie in difficoltà.

Anche Joe Germanotta, il padre di Lady Gaga, ha lanciato un’iniziativa sulla nota piattaforma GoFoundMe ma l’obiettivo in questo caso è risultato alquanto discutibile. Il papà della star si è fatto promotore di una raccolta soldi per pagare gli stipendi a tutto il personale del suo ristorante di New York Joanne Trattoria, attualmente chiuso per le disposizioni in atto contro il contagio.

Lo scopo era raggiungere la cifra di 50 mila dollari attraverso offerte spontanee per contribuire al sostentamento di tante famiglie rimaste inevitabilmente senza un’entrata economica.

Un gesto lodevole quello di Joe se non fosse che la figlia risulta essere una delle star più pagate nel mondo dello spettacolo: basti pensare che solo nel 2019 ha guadagnato circa 39 milioni di dollari. Per questo motivo tantissimi utenti hanno criticato una decisione che sembra non aver senso, così come affermato dal blogger Perez Hilton: “La co-propietaria di quel locale è milionaria e lui chiede soldi su Twitter“.

Dopo essersi conto del clamoroso errore, il signor Germanotta ha immediatamente rimosso l’annuncio mentre un insider ha dichiarato al sito Page Six che la popstar non era a conoscenza del fattaccio: “Lady Gaga non sapeva nulla, e neppure la madre Cynthia. Se ne fossero state a conoscenza, non gli avrebbero permesso di fare una cosa simile. Purtroppo ha agito da solo, in autonomia. Davvero una brutta decisione“.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Lady Gaga

Credits foto: