Illuminante viso: come si usa e a cosa serve

L'illuminante viso regala un aspetto radioso e aiuta a far risaltare i lineamenti, per questo motivo è un prodotto indispensabile: ecco come va usato.

Aggiornato il 4 aprile 2019

Per ottenere l’effetto bonne mine che va tanto di moda in questo periodo, nella trousse dei trucchi non può assolutamente mancare l’illuminante viso, che regala un aspetto radioso e aiuta a far risaltare i lineamenti.

Di che si tratta? Di un prodotto per il make up dal colore chiaro e luminoso che, applicato in determinate zone del viso, va ad evidenziarle e renderle più prominenti. In commercio esistono un’infinità di illuminanti e, a seconda della tipologia, donano un effetto diverso.

Come si usa e a cosa serve

  • L’illuminante opaco non ha particelle riflettenti, per questo è molto sobrio ed elegante ed è perfetto per l’utilizzo di giorno o per creare correzioni invisibili. Serve a schiarire la zona in cui viene applicato senza però risultare esageratamente visibile. È il prodotto che si utilizza per realizzare il contouring correttivo.
  • L’illuminante viso brillante riflette la luce, per questo crea bagliori più o meno luminosi sulla zona in cui viene applicato. Regala un bellissimo effetto di pelle sana e idratata, ma bisogna far attenzione a non eccedere. Riflettendo la luce in maniera così evidente è sconsigliato su pelli mature o molto grasse.
  • Gli illuminanti in polvere hanno sicuramente una durata più elevata ma un effetto più artificiale sulla pelle, appunto perché più “polveroso”.
  • Gli illuminanti in crema tendono a durare di meno, ma si fondono meglio con la grana della pelle, risultando quindi più naturali.
  • Gli illuminanti dalle tonalità fredde, che vanno dal bianco perlato al rosa confetto, sono perfetti per le pelli chiare con sottotono rosato.
  • Gli illuminanti caldi vanno dal bianco dorato al color champagne e si sposano perfettamente con le pelli chiare dal sottotono giallo.
  • Gli illuminanti molto caldi, dall’oro al color caramello, si adattano meglio alle pelli più ambrate.
  • Le zone del viso da mettere in risalto sono lo zigomo, l’arcata sopraccigliare e l’arco di cupido.
  • Chi ha naso e mento minuti può aggiungere un tocco di illuminante anche in quelle zone.

Articolo originale pubblicato il 3 febbraio 2016

Storia

  • Crema viso