Met Gala 2022: il ritorno di Marilyn Monroe, ma è Kim Kardashian

No, non è una riproduzione fedele. All'evento che inaugura la mostra stagionale del Costume Institute, l'ex modella ha indossato lo stesso abito che l'attrice di A qualcuno piace caldo aveva quando, nel 1962, cantò "Happy Birthday Mister President" al compleanno di JFK.

Pubblicato il 3 maggio 2022
Moda

Non poteva essere che Kim Kardashian a rubare la scena al Met Gala, la festa annuale che inaugura la mostra stagionale del Costume Institute. Per il 2022 dedicata alla nascita dello “stile americano“, il tema del party di “In America – An Anthology of Fashion” era “Gilded Glamour e Cravatta Bianca“. L’indicazione di rigore delle feste più solenni in assoluto, dai party del Nobel ai ricevimenti di Buckingham Palace. Gli ospiti dovevano quindi vestirsi alla moda statunitense del periodo storico conosciuto come Gilded Era.  Un’epoca – che va dal 1870 al 1900 circa – caratterizzata da una rapida crescita economica, soprattutto per gli stati del nord e occidentali.

L’ex modella ha stupito, presentandosi all’evento con un abito iconico. Quello che Marilyn Monroe aveva indossato per cantare Happy Birthday a JFK nel 1962. In un’intervista al live streaming di Vogue, Kim Kardashian ha confessato di aver perso quasi otto kg in tre settimane per riuscire a entrare nel vestito.

Realizzato da Jean Louis – e originariamente disegnato da un giovane Bob Mackie – l’abito più costoso del mondo era stato venduto all’asta nel 1999 per un milione e 260 mila dollari e nel 2016 – ancora – per quasi cinque milioni. Come riportato da un post di Diet Prada su Instagram, Monroe – che negli Anni ’60 sfoggiava uno stile rétro – lo avrebbe pagato al tempo 1440 dollari. Un valore che oggi si aggira intorno ai 13 mila. Quando al Madison Square Garden aveva lasciato cadere la sua pelliccia  per rivelare 2500 cristalli su un tessuto nude a rete, l’attrice aveva alimento le voci per cui lei fosse l’amante del presidente americano. 

Seguici anche su Google News!