Libri femministi: le novità e i grandi classici

Ecco i consigli di lettura di DireDonna tra le nuove uscite in libreria e i capisaldi della letteratura femminista

Aggiornato il 20 maggio 2020

Ogni momento è una buona occasione per prendere in mano uno dei tanti libri femministi che illustrano, ora con piglio ironico, ora con taglio filosofico, la condizione femminile.

Tra novità in libreria e grandi classici della letteratura femminista, le proposte sono quanto mai diversificate e permettono di affrontare il tema nei generi più svariati, dai fumetti al romanzo, fino al saggio.

«Una donna deve avere denaro, cibo adeguato e una stanza tutta per sé se vuole scrivere romanzi», scriveva Virginia Woolf in una pietra miliare della storia della cultura, mandato in stampa per la prima volta il 24 ottobre 1929. A quasi 100 anni di distanza, sappiamo che la strada da fare è ancora lunga e oggi anche per regalarsi la lettura di un libro è indispensabile avere una stanza tutta per sé.

I libri femministi preferiti da DireDonna? Ecco 5 novità e 5 grandi classici che non possono mancare sugli scaffali della propria libreria.

Libri femministi: 5 novità

Bastava chiedere di Emma (2020, Laterza)

Bastava chiedere di Emma (2020, Laterza)

Quante volte una donna si sente ripetere la frase “Bastava chiedere”? Lo racconta in fumetti la blogger, fumettista e ingegnera informatica francese Emma: dieci storie a fumetti, esilaranti e insieme terribilmente serie, che ogni donna (e uomo) dovrebbe leggere: raccontano la vita delle donne contemporanee al lavoro, in coppia, in famiglia, in società. Prefazione di Michela Murgia.

Prezzo consigliato: 15,30 euro Acquista ora

Morgana di Michela Murgia e Chiara Tagliaferri (2019, Mondadori)

Morgana di Michela Murgia e Chiara Tagliaferri (2019, Mondadori)

Michela Murgia e Chiara Tagliaferri raccontano 10 donne streghe per le donne stesse, irriducibili anche agli schemi della donna emancipata e femminista che oggi, in piena affermazione del pink power, nessuno ha in fondo più timore a raccontare: Moana Pozzi, Caterina da Siena, Grace Jones, le sorelle Brontë, Moira Orfei, Tonya Harding, Marina Abramovic, Shirley Temple, Vivienne Westwood, Zaha Hadid. Il nemico simbolico di questa antologia è la “sindrome di Ginger Rogers”, l’idea – sofisticatamente misogina – che le donne siano migliori in quanto tali e dunque, per stare sullo stesso palcoscenico degli uomini, debbano sapere fare tutto quello che fanno loro, ma all’indietro e sui tacchi a spillo.
Prezzo consigliato: 19 euro Acquista ora

Libri femministi: Per sole donne di Veronica Pivetti (2020, Mondadori)

Per sole donne di Veronica Pivetti (2020, Mondadori)

Cinque protagoniste, non più giovanissime, ormai disincantate e consapevoli di quello che vogliono dalla vita, esigono la parità femminile in tutti i sensi. Quella vera, in cui alle donne è possibile finalmente esternare senza vergogna la stessa libertà d’espressione che gli uomini hanno da sempre. Un romanzo questo di Veronica Pivetti ricco di dialoghi brillanti e di situazioni che mettono in crisi le visioni prestabilite.
Prezzo consigliato: 19 euro Acquista ora 

Manuale per ragazze rivoluzionarie di Giulia Blasi (2018, Rizzoli)

Manuale per ragazze rivoluzionarie di Giulia Blasi (2018, Rizzoli)

Giulia Blasi analizza con spietata lucidità le situazioni che le donne oggi quotidianamente vivono e offre, in una seconda parte pratica del libro, consigli concreti per mettere in atto un femminismo pieno di ottimismo e spirito di collaborazione (evviva la sorellanza!) che possa rendere tutti più sereni, rispettosi, appagati e felici. Anche gli uomini.
Prezzo consigliato: 18 euro Acquista ora 

Post Pink – Antologia di fumetto femminista a cura di Elisabetta Sedda (2019, Feltrinelli)

Post Pink – Antologia di fumetto femminista a cura di Elisabetta Sedda (2019, Feltrinelli)

Nove fra le autrici più influenti e incisive della scena fumettistica italiana sfidano se stesse e il mondo sul ring della lotta femminista. Senza esclusione di colpi: un libro coraggioso e diretto, impegnato e militante. Destinato a far discutere. Storie di Fumettibrutti, la Tram, Sara Menetti, Alice Milani, Margherita Morotti, Sara Pavan, Cristina Portolano, Silvia Rocchi e Alice Socal. Anche in questo caso, la prefazione è di Michela Murgia.

Prezzo consigliato: 16 euro Acquista ora 

5 grandi classici della letteratura femminista

Il secondo sesso di Simone de Beauvoir (Il Saggiatore)

Il secondo sesso di Simone de Beauvoir (Il Saggiatore)

Simone de Beauvoir passa in rassegna i ruoli attribuiti dal pensiero maschile alla donna – sposa, madre, prostituta, vecchia – e i relativi attributi – narcisista, innamorata, mistica. Approda, nella parte conclusiva, dal taglio propositivo, alla femme indépendante, che non si accontenta di aver ricevuto una tessera elettorale e qualche libertà di costume, ma che attraverso il lavoro, l’indipendenza economica e la possibilità di autorealizzazione che ne deriva – sino alla liberazione del suo peculiare «genio artistico», zittito dalla Storia – riuscirà a chiudere l’eterno ciclo del vassallaggio e della subalternità al sesso maschile. L’avvenire, allora, sarà aperto. Pubblicato la prima volta nel 1949.
Prezzo consigliato: 26 euro Acquista ora

Una stanza tutta per sé di Virginia Woolf (Feltrinelli)

Una stanza tutta per sé di Virginia Woolf (Feltrinelli)

Vero e proprio manifesto sulla condizione femminile dalle origini ai nostri giorni, che ripercorre il rapporto donna-scrittura dal punto di vista di una secolare esclusione attraverso la doppia lente del rigore storico e della passione per la letteratura. Come poteva una donna, si chiede Virginia Woolf, dedicarsi alla letteratura se non possedeva “denaro e una stanza tutta per sé”? Si snoda così un percorso attraverso la letteratura degli ultimi secoli che, seguendo la simbolica giornata di una scrittrice del nostro tempo, si fa lucida e asciutta riflessione sulla femminilità. Un classico della scrittura e del pensiero scritto nel 1929.
Prezzo consigliato: 9,50 euro Acquista ora

Dovremmo essere tutti femministi di Chimamanda Ngozi Adichie (Einaudi)

Dovremmo essere tutti femministi di Chimamanda Ngozi Adichie (Einaudi)

Chimamanda Ngozi Adichie offre una definizione originale del femminismo per il XXI secolo. Attingendo in grande misura dalle proprie esperienze e riflessioni sull’attualità, la scrittrice nigeriana  presenta un’eccezionale indagine d’autore su ciò che significa essere una donna oggi, un appello di grande attualità sulle ragioni per cui dovremmo essere tutti femministi. Alcuni brani della sua conferenza sono stati campionati da Beyoncé nel brano Flawless e hanno fatto il giro del mondo. La scritta FEMINIST a caratteri cubitali come sfondo della performance dell’artista agli Mtv Video Music Awards, il famoso discorso dell’attrice Emma Watson alle Nazioni Unite in cui si dichiara femminista, la t-shirt griffata Dior con la scritta We should all be feminists sono segni evidenti del fatto che c’è un prima e un dopo questo saggio, pubblicato nel 2014.
Prezzo consigliato: 9 euro Acquista ora

Libri femministi: I monologhi della vagina di Eve Ensler (Il Saggiatore)

I monologhi della vagina di Eve Ensler (Il Saggiatore)

A vent’anni dalla prima pubblicazione, una nuova edizione della celebre opera teatrale di Eve Ensler.  Con humour trasgressivo, la vagina prende la parola per raccontare e raccontarsi attraverso la sua voce, che sa essere seria, divertita, fantasiosa o drammatica. Un manifesto contro la violenza che non cessa di essere il punto di riferimento fondamentale nella lotta quotidiana di tutte le donne del mondo.

Prezzo consigliato: 17 euro Acquista ora

Donne, razza e classe di Angela Davis (Edizioni Alegre)

Donne, razza e classe di Angela Davis (Edizioni Alegre)

Uscito per la prima volta negli Usa nel 1981, è considerato uno dei testi pioneristici del femminismo odierno. È con questo fondamentale lavoro infatti che Angela Davis ha aperto un nuovo metodo di ricerca che appare più attuale che mai: l’approccio che interconnette i rapporti di genere, razza e classe. Raccontando le storie di alcune delle figure chiave della lotta per i diritti delle donne, delle nere e dei neri, e della working class statunitense, ricostruisce i rapporti tra il movimento suffragista e quello abolizionista, gli episodi di sorellanza tra bianche e nere ma anche le contraddizioni tra un movimento prevalentemente bianco e di classe media e le lotte e i bisogni delle donne nere e delle lavoratrici.
Prezzo consigliato: 18 euro Acquista ora

Articolo originale pubblicato il 27 febbraio 2020

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Festa della Donna
  • Libri