Louis Vuitton vuole comprare Castello Banfi

Il marchio del lusso sembra sia molto interessato a comprare una delle tenute vinicole più belle della Toscana

Pubblicato il 4 febbraio 2020

Il prestigio del Brunello di Montalcino attrae visitatori ed investitori da tutto il mondo, ed in particolare Castello Banfi, un vero e proprio borgo vitivinicolo nel cuore di Montalcino. Ultimamente sembra che il marchio Louis Vuitton abbia messo gli occhi sul castello. Non sarebbe la prima volta che un pezzo di campagna toscana finisse nella mani di una multinazionale, come la Tenuta Greppo di Biondi Santi, acquistata dal Gruppo Epi, della famiglia Descours.

Il marchio di lusso Louis Vuitton è sinonimo di moda di alto livello, ma facendo parte del gruppo LVMH è anche sinonimo di vini e liquori. Infatti fanno parte del gruppo LVMH anche marchi come Veuve Clicquot e Moët & Chandon. Si tratta ancora di supposizioni fatte da esperti di settore, ma è certo che il ruolo di Castello Banfi è stato chiave per la diffusione del Brunello negli Stati Uniti, cosa che ha di certo ingolosito il colosso LVMH.

Leggi anche:

 

Castello Banfi, vigneti, by Lucio Gelsi

Se l’affare andasse in porto il marchio francese si troverebbe tra le mani una delle aziende più belle e rinomate al mondo, con una estensione di 2.400 ettari di terreno, di cui 900 a vigneto. Inoltre il terreno comprende boschi e alberi da frutto, oltre a ben due fiumi, l’Orcia e l’Ombrone. L’importanza del castello è data anche dalla storia che custodisce: le ville all’interno della tenuta, ed il bellissimo Castello, con parti monumentali del Trecento e del Quattrocento toscano.

Castello Banfi, il borgo
Seguici anche su Google News!

Credits foto:

  • Castello Banfi