Micam 2021: tutto sulla nuova edizione del salone internazionale della Calzatura

L'evento, che si tiene a Milano dal 19 al 21 settembre, torna in presenza dopo un anno di fermo. Oltre 650 espositori, tra brand italiani e internazionali, da Valleverde a Furla fino a Liu Jo e Luciano Padovan.

Pubblicato il 17 settembre 2021
News

Con lo slogan comune #RestartTogether torna in presenza la 92esima edizione di Micam, il salone internazionale di riferimento per le calzature, in programma a Fieramilano Rho dal 19 al 21 settembre. L’evento, che torna live dopo un anno di fermo, si tiene in contemporanea con altre rassegne, tra cui quella dedicata alla pelletteria, Mipel.

Gli espositori, dislocati in cinque padiglioni, sono 652 e di questi ben 262 sono internazionali. Tra i brand che tornano a partecipare all’iniziativa Liu JoPrimigiIgi & Co e Valleverde, mentre alla voce new entry spiccano Furla e Luciano Padovan. Quest’anno, inoltre, è prevista una nuova formula che concentra iniziative e manifestazioni in tre giorni invece che in quattro; all’evento fisico, poi,  si affianca il lato digitale, grazie alla piattaforma Micam Digital Show, che dal 15 settembre al 15 novembre sarà operativa insieme agli espositori, per permettere di programmare le visite e gli incontri con i potenziali acquirenti, prima, durante e dopo la manifestazione.

Auspico che questa edizione di Micam, che si svolgerà in presenza e in assoluta sicurezza, segni la ripartenza per un comparto produttivo determinante per il made in Italy”, ha dichiarato Siro Badon, Presidente di Assocalzaturifici e Micam Milano, come riporta Il Giornale.

Ma le novità non sono ancora finite. Proprio in occasione di questo 92esimo appuntamento, infatti, debutta Italian Artisan Heroes-The Ultimate Manufacturing Tradition, un’area di 200 metri quadri al Padiglione 3, dedicata alla tradizione manifatturiera italiana e realizzata in collaborazione con Italian Artisan. Olga Iarussi, l’amministratrice delegata ha dichiarato:

“Mettiamo al centro gli artigiani italiani, le persone, la loro storia. Dopo la pandemia vogliamo ripartire dall’essenza dell’artigianato made in Italy, del saper fare senza tempo. Questo spazio fisico riflette il nostro marketplace B2B online, ponendosi come luogo di incontro tra le eccellenze manifatturiere del nostro Paese, i brand e i retailer”.

All’evento la sicurezza ricopre un ruolo prioritario. Proprio per questo, chiunque partecipi alla manifestazione deve dimostrare di essere in possesso di un green pass valido, che certifichi l’avvenuta vaccinazione completa, la guarigione dal Covid-19 o l’esito negativo del tampone molecolare effettuato nelle 48 ore precedenti. In Fiera, inoltre, vigono le disposizioni anti-contagio, tra cui il controllo della temperatura all’ingresso, l’uso della mascherina e le regole di sanificazione.

Seguici anche su Google News!