La regina della Malesia e le cure per essere madre: "16 cicli di fecondazione"

Azizah, moglie del re Abdullah, oggi è mamma di sei figli, ma il percorso per restare incinta è stato difficile. Per aiutare le altre donne che stanno vivendo la sia stessa situazione, la sovrana ha scelto di parlarne in pubblico e di aprire il Tunku Azizah Fertility Foundation.

Pubblicato il 27 aprile 2022
Mamma

Azizah, regina della Malesia e moglie del re Abdullah, oggi ha 61 anni ed è madre di sei figli, ma il percorso verso la maternità non è stato facile. Per restare incinta del suo primo figlio, nato nel 1995, ha raccontato di essersi sottoposta alla fecondazione.

In un’intervista al Telgraph, la regina della Malesia ha aperto i suoi ricordi e ha spiegato di aver “Affrontato 16 cicli di fecondazione in vitro”, per rimanere incinta solo al diciassettesimo: “Non avrei mai pensato che avrei avuto altri cinque figli, compresi due gemelli”.

La consorte di re Abdullah ha deciso di raccontare per la prima volta in pubblico i suoi problemi di infertilità, con la speranza di poter aiutare altre donne che hanno le stesse difficoltà che ha avuto lei:

“Siamo asiatici e non siamo abituati a condividere i nostri problemi. Ma ho deciso che è ora di iniziare a parlare di questo tema”.

Ma non sono solo parole dette a un magazine, l’impegno della sovrana Azizah è concreto e nel 2004 ha fondato la Tunku Azizah Fertility Foundation:

“La mia fondazione sponsorizza la fecondazione in vitro per le coppie povere e a reddito medio. So quanto costano le cure, e conosco il dramma delle donne che le affrontano. Fai un trattamento, torni a casa e piangi”.

Azizah è la regina della Malesia dal 2019, da quando cioè suo marito Abdullah è diventato sovrano. Insieme resteranno sul trono del Paese fino a 2024, poiché nella nazione del Sudest asiatico vige la monarchia costituzionale a maggioranza islamica e per legge il trono deve passare di mano ogni cinque anni tra i vari sovrani-governatori dei nove Stati del Paese.

Seguici anche su Google News!