Russell Crowe lancia un messaggio di speranza all'Australia

L'attore si è unito agli altri personaggi famosi dedicando parole di incoraggiamento al suo popolo

Pubblicato il 19 marzo 2020

Appena qualche settimana fa Russell Crowe aveva lanciato un sentito appello per sensibilizzare l’opinione pubblica circa la gravità del disastro ambientale che stava vivendo l’Australia. L’attore, originario della Nuova Zelanda, era stato toccato personalmente dall’emergenza dopo la devastazione di una sua proprietà del Nuovo Galles del Sud a causa di un incendio.

In questo delicato momento storico in cui il mondo intero sta fronteggiando la diffusione del Coronavirus, la star hollywoodiana è tornata a far sentire la sua voce con un nuovo appello rivolto al suo Paese.

In un post su Instagram Russell ha condiviso una foto di un albero di eucalipto devastato dalle fiamme di un incendio. L’attore ne ha approfittato per lanciare un messaggio di speranza e incoraggiamento al popolo australiano: “Hey Australia. Solo un promemoria, ci siamo già occupati di cose serie e ci occuperemo anche di ciò che c’è da affrontare adesso. Insieme (con minimo 1,5 metri di distanza)“.

Con le sue parole Crowe ha voluto far riferimento alla distanza minima da rispettare per evitare il contagio e all’importanza del senso civico comune per limitare il più possibile la diffusione del virus.

In una recente intervista al Daily Telegraph, l’attore ha anche parlato delle difficoltà inerenti al mondo sportivo australiano in quanto proprietario della squadra professionista di rugby South Sydney Rabbitohs. Attualmente le partite si giocano senza pubblico, ma secondo Russell potrebbe esserci una soluzione per salvaguardare il campionato: “Se continueremo la nostra stagione, sarà necessario un pensiero rivoluzionario. In base ai dati secondo i quali il virus sembra essere meno potente nei climi più caldi, l’idea potrebbe essere quella di spostare tutte le squadre e gli allenatori nei centri regionali settentrionali“.

Storia

  • Vip

Credits foto: