Stop alle chiamate moleste: come funziona il Registro pubblico delle Opposizioni

Dal 27 luglio 2022 entrerà in vigore la nuova legge che permetterà ai possessori di un telefono cellulare di iscrivere il proprio numero in un elenco ufficiale per dire no alla telefonate degli operatori di telemarketing, proprio come già accadeva per i numeri fissi.

Pubblicato il 11 aprile 2022
News

Il telemarketing selvaggio ha le ore contate. Dal 27 luglio 2022 entrerà in vigore la nuova legge che permetterà ai possessori di un telefono cellulare di iscrivere il proprio numero al Registro pubblico delle opposizioni, proprio come già accadeva per i numeri fissi.

Stop quindi a tutte quelle chiamate dai call center, sempre più frequenti e fastidiose, e che spesso nascondono anche vere e proprie truffe telefoniche ai danni dei consumatori. Grazie all’allargamento del Registro pubblico delle opposizioni anche alle utenze mobili, con decreto firmato dal presidente della Repubblica e pubblicato il 29 marzo sulla Gazzetta ufficiale, i cittadini potranno dire no alle chiamate pubblicitarie semplicemente iscrivendosi al Registro tramite il sito web.

Gli operatori di telecomunicazioni e marketing potranno verificare le liste degli iscritti per evitare così di contattarli. Al termine delle consultazioni pubbliche con il ministero dello Sviluppo economico, previste per il 6 maggio 2022, questo emanerà un regolamento con il supporto di Agcom e del Garante della Privacy che permetta il trasferimento sicuro dei dati dagli operatori telefonici al gestore del Registro pubblico delle opposizioni.

Il servizio sarà gestito dalla fondazione Ugo Bordoni che opera nel settore delle telecomunicazioni, ed entro il 27 luglio tutti i cittadini che lo desiderano potranno iscriversi. Per prima cosa bisognerà accedere al Modulo Elettronico di Iscrizione online e inserire tutti i dati richiesti. Successivamente sarà necessario selezionare le tipologie di opposizione che si vogliono attivare: non voglio ricevere pubblicità telefonica, cartacea o entrambe. Attualmente il servizio è disponibile solo per i numeri di rete fissa ma entro l’estate sarà operativo anche per quelli mobili.

Seguici anche su Google News!