Tommaso Zorzi conduce Tailor made: tutto sul nuovo talent show sulla sartoria

Dal 28 giugno 2022, il talent show sbarca anche in Italia su Discovery+: insieme al conduttore anche due giudici, Elide Morelli e Cristina Tardito, chiamate a valutare abilità e talenti dei 10 apprendisti sarti in gara che si sfideranno a colpi di ago e filo.

Pubblicato il 19 maggio 2022
News
Dopo aver fatto il giro del mondo, dal 28 giugno 2022, il talent show dedicato alla sartoria sbarca anche nel Bel Paese su Discovery+. L’edizione italiana si chiama Taylor made – Chi ha la stoffa?, e sarà condotta da Tommaso Zorzi.
Insieme all’ex gieffino, nella giuria troveremo due eccellenze del mondo della sartoria made in Italy, Elide Morelli e Cristina Tardito, chiamate a valutare abilità e talenti dei 10 apprendisti sarti in gara e che si contenderanno il titolo di Miglior Sarto di Tailor Made.
In ogni puntata, per un totale di sei episodi da 60 minuti ciascuno, i concorrenti si sfideranno a colpi di ago e filo e ogni volta ci sarà una prova tecnica, in cui cuciranno un capo preso da un cartamodello; una prova di trasformazione, ossia come un vecchio abito possa diventare altro; e infine la terza prova, in cui tecnica e creatività si fonderanno per realizzare un abito su misura, con vera maestria sartoriale
Sarà il giudizio di Elide Morelli e Cristina Tardito a stabilire, ogni settimana, quale sarà il sarto meno capace e quindi quello che dovrà lasciare il programma. Il vincitore, invece, si aggiudicherà uno stage presso un’azienda leader della moda Socia di Altagamma, la Fondazione che riunisce le migliori imprese dell’Alta Industria Culturale e Creativa Italiana.
Il sarto che vincerà, inoltre, riceverà anche tutta l’attrezzatura professionale per aprire il suo atelier e una fornitura di tessuti preziosi per realizzare la sua prima fashion collection. Sulle storie del suo profilo Instagram, Tommaso Zorzi poco prima della conferenza stampa della presentazione dello show ha mostrato il set di Tailor Made, ossia la sartoria dove si svolgeranno tutte le prove.
Seguici anche su Google News!