Vincent Cassel affronta il tema dell'autismo nel film "The Specials"

Nella pellicola l'attore francese interpreta un educatore di bambini autistici

Pubblicato il 27 febbraio 2020

Ad Aprile Vincent Cassel tornerà sui grandi schermi da protagonista del film The Specials, diretto da Olivier Nakache ed Eric Toledano.

La pellicola, presentata allo scorso Festival di Cannes, affronta il tema delicato dell’autismo nei bambini e si ispira alla storia di Stephane Benhamouel ovvero il fondatore dell’associazione parigina Le Silence des Justes che ha come motto “una vita normale anche per loro“.

L’associazione è nata nel 1996 grazie all’iniziativa di un medico che ha sostenuto l’integrazione di un paziente in un centro ricreativo per ragazzi. Ad oggi la fondazione benefica collabora con l’ospedale Robert Debré e si occupa di fornire assistenza alle famiglie che hanno membri affetti da autismo per farli uscire da una situazione d’isolamento ed introdurli in una sana vita sociale e professionale.

Nel film Cassel sarà il protagonista Bruno, rivisitazione cinematografica del fondatore dell’associazione francese. In un’intervista al Corriere Salute l’attore ha rivelato di aver accettato questa sfida per conoscere un mondo che ignorava e che troppo spesso è presentato nei film in modo semplicistico: “Mi sono reso conto molto presto che non è affatto come ce lo propone Hollywood, in chiave romanzata e persino glamour, anzi è un disturbo complesso da affrontare con la massima attenzione. Ed è questo che mi ha spinto verso questo ruolo. Non ho mai conosciuto nessuna persona autistica ma volevo a tutti i costi capire di che cosa si trattasse“.

Storia

  • Festival di Cannes