Festival di Cannes rimandato: il commento del presidente di giuria Spike Lee

Il regista approva pienamente la drastica decisione e continua a criticare il comportamento di Trump

Pubblicato il 20 marzo 2020

Dopo lo scoppio della pandemia da Coronavirus, il direttore Thierry Frémaux ha comunicato il rinvio del Festival di Cannes. La kermesse cinematografica era in programma dal 12 al 23 Maggio mentre adesso si spera che possa essere posticipata a Giugno o Luglio.

Spike Lee, presidente di giuria di questa edizione, ha commentato la decisione drastica in un’intervista per Variety: “Sono d’accordo al 100% con Thierry e con il Festival di Cannes. Il mondo è cambiato e sta cambiando ogni giorno. La gente sta morendo e il presidente francese ha detto più volte ‘Siamo in guerra’. Le cose che amiamo devono fare un passo indietro: film, TV, sport come l’NBA, il baseball. Sono stati rimandati tantissimi eventi e appoggio in pieno questa decisione“.

Il regista ha centrato l’attenzione sull’emergenza in cui è coinvolta tutta l’umanità lanciando il suo messaggio di speranza: “Non dimentichiamo che questo è il più grande festival cinematografico del mondo, il più grande palcoscenico mondiale per il cinema e sarò il primo presidente nero della giuria. Non posso sapere cosa succederà domani. Tutti devono pregare, mettersi in ginocchio, usciamo da questa situazione, troviamo un vaccino, rimettiamoci in piedi – fisicamente, emotivamente e finanziariamente in tutto il mondo. Non è uno scherzo. Non è un film. Le persone stanno morendo“.

Lee ha colto l’occasione per criticare il sistema sanitario e politico americano lamentandosi della mancanza di tamponi disponibili e di tutela per i lavoratori precari. Non poteva mancare una frecciatina al vetriolo a Donald Trump in vista delle prossime elezioni presidenziali: “Il presidente degli Stati Uniti deve smetterla di definirlo ‘il virus cinese‘. Per favore, piantala. Mette in pericolo gli americani di origine asiatica in questo Paese. Non c’è nessuno intorno a lui che glielo spiega? Non aiuta. Spero che la sua base elettorale capirà“.

Visualizza questo post su Instagram

Planet Earth

Un post condiviso da Spike Lee (@officialspikelee) in data:

Storia

  • Festival di Cannes

Credits foto: