WhatsApp: in arrivo la funzione per utilizzare l'app su dispositivi diversi

Come riportato sul sito di WABbetaInfo, la piattaforma di messaggistica starebbe programmando le nuova versione beta 2.22.10.13. Al suo interno è prevista la possibilità di mantenere il collegamento di un account e il suo numero, su due devices differenti.

Pubblicato il 2 maggio 2022
News

Novità in casa WhatsApp: la possibilità di avere lo stesso account di messaggistica su due smartphone diversi (o su un telefono e un tablet), diventerà realtà. Da tempo, infatti, gli utenti della celebre applicazione richiedono questa funzione che permetterebbe di mantenere il collegamento su due devices differenti ma con lo stesso numero. In pratica si tratterebbe dello stesso meccanismo che già avviene con WhatsApp Web. Fra smartphone e computer, i messaggi delle varie chat vengono sincronizzati e fra un dispositivo e l’altro si mantiene la crittografia end-to-end. Letteralmente “da un estremo all’altro”, quest’ultima è un sistema di comunicazione cifrata, nel quale solo le persone che stanno comunicando possono leggere i messaggi.

Come si capisce da uno screenshot pubblicato a fine aprile da wabetainfo.com – scrive Repubblica – e riferito alla versione beta 2.22.10.13, è prevista la possibilità di abbinare il secondo telefono a quello principale attraverso un codice (probabilmente un QR Code): in questo modo ne diventa il companion. La sezione si chiama “Registra dispositivo come compagno” e dovrebbe apparire aprendo WhatsApp su un dispositivo mobile secondario.

Fonte wabetainfo.com

Quello che appare scritto sulla schermata è riferito alla versione Android di WhatsApp. È lecito attendersi che l’attivazione della funzione è prevista inizialmente per i telefoni che usano il sistema operativo di Google. Ancora non ci sono indiscrezioni e conferme su una novità simile anche per gli iPhone e gli iPad. Rimane sconosciuta la data di rilascio di questa novità e non è ancora chiaro quando WhatsApp abiliterà questa funzione per tutti gli utenti.

Seguici anche su Google News!