Con l’arrivo della stagione estiva e del caldo possono aumentare i fastidi legati alle gambe gonfie e, in particolare la sensazione, la pesantezza agli arti inferiori e le caviglie visibilmente ingrossate.

Se è vero che sono circa un terzo gli italiani che soffrono di gambe gonfie è altrettanto importante segnalare come siano le donne ad esserne più colpite. Si tratta di un problema che va al di là dell’aspetto estetico, perché caviglie e gambe gonfie impediscono uno svolgimento sereno delle attività quotidiane: si ha difficoltà a camminare e, a fine giornata, si ha la sensazione di torpore e prurito agli arti inferiori.

Le donne sono anche le prime ad accorgersi, soprattutto in estate, della presenza di antiestetici capillari in evidenza. Perché la loro comparsa? Perché i capillari, per poter garantire il passaggio di sostanze nutritizie e gas tra sangue e tessuti, hanno pareti permeabili molto sottili e delicate. Per tale motivo tendono a rompersi facilmente, soprattutto in seguito ad un accumulo di liquidi e un aumento della pressione all’interno dei capillari. Possono apparire, così, delle macchie rossastre ramificate, simili a “ragnatele” con linee sottili.

Esistono però dei comportamenti da assumere per evitare che gambe, caviglie e piedi si gonfino e i capillari si rompano quando le temperature sono troppo alte. Nel caso non siano sintomo di patologie più gravi (e nel qual caso è fondamentale un parere medico), si tratta di disturbi che possono essere controllati innanzitutto seguendo alcuni semplici regole: muoversi, mangiare in modo sano e bere molto.

Vediamo, nello specifico, quali sono i rimedi per restare in forma e mantenere leggere le gambe anche in estate.

Usare prodotti specifici

Per ritemprare e tonificare le gambe gonfie e accaldate è molto utile un massaggio quotidiano con Centellase Vital gambe. La crema gel dovrebbe essere applicata con movimenti circolari, partendo dalle caviglie verso l’alto. In questo modo si assorbe rapidamente e assicura un piacevole effetto emolliente sulla pelle, mantenendola morbida e idratata. Conservando il tubo in frigorifero fino al momento dell’applicazione, si aumenta la sensazione di freschezza. A cosa si deve l’effetto positivo di Centellase Vital gambe? Ai principi attivi naturali titolati e standardizzati presenti nella crema, come Centella asiatica, Escina e Ginkgo biloba. In più, l’azione sinergica del mentolo e del mentil lattato dona un’immediata e prolungata freschezza ed una piacevole sensazione di leggerezza.

Centellase Vital gambe è utile anche per la fragilità capillare perché i suoi componenti aumentano la resistenza delle pareti dei capillari sanguigni e attivano il sistema linfatico, limitando la comparsa dei gonfiori.

Alimentazione

Un’alimentazione sana e corretta gioca un ruolo fondamentale come rimedio delle gambe gonfie. La circolazione sanguigna, infatti, è influenzata dall’assunzione di cloruro di sodio – il comune sale da cucina – che è in grado di aumentare la pressione sanguigna ed un suo eccesso nell’alimentazione può comportare la ritenzione dei liquidi a livello dell’organismo.

Quindi è buona abitudine limitare i cibi ricchi di sale, come affettati e salume, formaggi stagionati, dadi, insaporitori e la maggior parte dei prodotti in scatola. Volete aggiungere sapore ai piatti? Utilizzate le erbe aromatiche anziché il sale. Inoltre, contro la ritenzione idrica ci sono alcuni alleati naturali da inserire a tavola: è importante consumare molta frutta e verdura, in particolare quella ricca di vitamina C e vitamina K, che aiutano a migliorare la circolazione sanguigna e a proteggere i capillari, e gli alimenti che facilitano la diuresi. Semaforo verde al consumo di agrumi, ananas, kiwi, fragole, ciliegie, cetrioli, lattuga, radicchi, spinaci, broccoletti, cavoli, cavolfiori, pomodori, peperoni, patate, ecc.

Tisane drenanti

Le tisane sono un alleato delle donne in quanto rimedio naturale contro le gambe gonfie, poiché purificano l’organismo dalle tossine. Qualche esempio? Ottime quelle linfodrenanti, solitamente a base di fieno greco e timo se il problema è la ritenzione idrica; menta e foglie di mirtillo, amamelide, finocchio e centella asiatica se bisogna stimolare la circolazione. Coloro che fanno fatica a bere molta acqua durante il giorno possono ovviare preparando le tisane da bere con regolarità.

Pediluvi

L’acqua è una grande alleata per sconfiggere il problema delle gambe gonfie: pediluvi freschi e brevi docce, direzionando il getto nelle zone maggiormente interessate da gonfiore e pesantezza, stimolano la circolazione. Nel pediluvio si possono aggiungere erbe oppure oli essenziali dalle proprietà rinfrescanti (lavanda, menta, timo e rosmarino). Un pediluvio rilassante e molto economico prevede di aggiungere all’acqua una manciata di sale, bicarbonato, e qualche fettina di limone. I piedi vanno lasciati a mollo per una decina di minuti. Una volta terminato il pediluvio si può massaggiare con Centellase Vital gambe prima di coricarsi.

Camminare

Per alleviare il senso di pesantezza, spesso accentuato dal caldo durante la stagione estiva, sarebbe opportuno fare una passeggiata anche breve a fine giornata, una buona abitudine che è particolarmente indicata a chi trascorre seduta molte ore e a chi è costretta a passare in piedi gran parte della giornata.

Pubbliredazionale