Ex-Isolani alla riscossa: Antonio Zequila, veterano all’Isola, torna a farsi sentire per criticare l’ottava edizione del reality show di Rai Due. Secondo l’attore, il cast di quest’anno sarebbe povero di personaggi davvero famosi.

La ragione di questa assenza di celebrità della televisione e del mondo dello spettacolo è da ricercare nella difficoltà dell’esperienza sull’Isola dei Famosi: confrontarsi con la fame, l’assenza di comodità e fronteggiare le dure prove per guadagnarsi il pane è davvero complicato per chi possiede già tutto.

Galleria di immagini: Antonio Zequila

Inoltre, l’attore contesta la scelta di dare sempre più spazio ai “Parenti di…” e permettere solo due ingressi di persone completamente sconosciute al pubblico a casa:

“Presumo che i parenti di personaggi famosi, se vanno d’accordo con le loro famiglie, sono già privilegiati, ricchi insomma. Magari sarebbe stato più bello dare una chance a dei “Non famosi

Zequila, definito “Er mutanda” da Simona Ventura per aver sfoggiato costumi succinti durante la terza edizione del reality, ha già un naufrago preferito:

Io segnalerei Raffaella Fico. Lei è una che, quando la vedi, ti smuove l’ormone. Per quanto riguarda gli uomini, ancora non ho intravisto un vero e proprio leader.

Oltre che al format in se stesso, le critiche vanno anche alla scelta dei naufraghi. Zequila avrebbe preferito non vedere Daniel McVicar sull’Isola e magari dare la possibilità partecipare al reality ad un altro famoso italiano:

“Questi attori americani che trovano l’America in Italia hanno un po’ annoiato. In genere poi, gli attori che lavorano in queste produzioni sono considerati un po’ di serie C, quindi capisco la voglia di qualcuno di rilanciasi nel reality”.