Il make-up rappresenta un vero e proprio tesoro inesauribile per una donna: un mondo personale e intimo che, però, deve essere tenuto con la massima cura e, soprattutto, con il massimo ordine. Molto spesso, infatti, negli armadietti o sulle mensole del bagno regna il disordine: i prodotti dedicati al trucco, i {#pennelli}, i detergenti e gli struccanti sono sparsi senza alcun criterio e non hanno un loro posto fisso. Di sicuro, la mancanza di ordine è da imputare al fatto che molte donne di mattina vanno di corsa, si truccano e non hanno il tempo di rimettere tutto a posto.

Tuttavia, c’è un modo per dare razionalità alla disposizione dei trucchi e dei prodotti per il viso senza che ci si confonda. In altre parole, bisogna fare ordine tra i propri aiutanti del {#make-up} ragionando, in modo tale che quando si vada a prendere o a mettere a posto quel preciso prodotto lo si faccia con naturalezza e senza pensarci troppo.

Innanzitutto, bisogna controllare attentamente tutto ciò che si ha nell’armadietto: i trucchi usati, aperti da troppo tempo, sporchi e che sprigionano un cattivo odore devono essere buttati via. Si deve sempre rammentare che sui prodotti del make-up e per la cura del viso è presente una data di scadenza ben precisa. Compare la lettera “M” con un numero accanto: vuol dire che il prodotto, dalla sua apertura, può essere utilizzato solo per il numero di mesi riportato.

Una volta gettato via il superfluo, bisogna suddividere i vari prodotti per tipologia di trucco. Tutti gli ombretti andranno messi insieme e la stessa cosa deve valere per i fard, gli eyeliner, i mascara, i fondotinta. Quando tutti i trucchi saranno divisi per categoria, bisogna munirsi o di beauty case ben organizzati, con molti scomparti, o di quelle strutture in plastica o in stoffa che si inseriscono nei cassetti.

Se si opterà per un beauty case, si dovrà scegliere una borsa all’interno della quale organizzare i vari trucchi suddividendoli per tipologie, come già detto sopra, ma anche per forma e dimensione. Per trovare le strutture da inserire nei cassetti, basta recarsi in qualsiasi negozio di arredamento e scegliere quello più adatto alla grandezza del proprio cassetto: hanno prezzi non troppo esosi, sono esteticamente belli e aiutano a tenere a posto cassetti anche molto grandi, in cui è facile cedere al disordine.

Sia che si tratti di un cassetto o di un beauty case una cosa è certa: devono entrambi essere mantenuti puliti. La pulizia dei trucchi deve essere costante, o si rischia di impantanare lo spazio dedicato al make-up con un miscuglio di polveri e detergenti.

A questo proposito bisogna citare gli strumenti extra, vale a dire pennelli e spugnette. Per questi accessori si devono comprare delle scatoline apposite, con anelli e ganci per tenere fermi tutti gli oggetti in questione. Dopo aver pulito pennelli e spugnette, mai metterli nel loro contenitore se ancora umidi, o potrebbero sviluppare muffe.

Se si ha molta difficoltà a essere ordinate, si può sempre optare per una trousse molto grande e comprendente qualsiasi tipo di trucco: la si può riporre in un luogo solo senza rischiare di spargere il make-up ovunque. Ma attenzione: anche la trousse va sempre mantenuta pulita.

Fonte: Our Vanity