Esiste un ordine corretto per applicare i prodotti in fatto di make up. Si tratta di indicazioni universali dettate dal buon senso e da ragioni tecniche. La regola principale da tenere sempre a mente? I prodotti cremosi si mettono sempre prima dei prodotti in polvere che, infatti, servono a fissare il trucco.

Ecco una guida in dieci punti per applicare il make up nel modo migliore e ottenere un risultato più duraturo.

  1. In fatto di trattamenti da applicare prima del make up, vale la regola della pesantezza dei prodotti; si inizia con creme e sieri più leggeri e impalpabili e, mano a mano, si passa a quelli più corposi.
  2. Applicate solo il primer o la crema idratante sotto il make up, scegliete uno dei due. Come? Se la pelle è secca è meglio la crema idratante, mentre se è grassa è preferibile il primer.
  3. Se si devono attenuare delle occhiaie, è bene applicare un correttore chiaro punteggiandolo lungo il solco, picchiettando delicatamente con la punta delle dita. L’operazione va ripetuta più volte tamponando il prodotto fino ad ottenere un effetto soddisfacente.
  4. Dopo aver corretto le occhiaie, si passa al fondotinta, che va scelto a seconda della tipologia di pelle e a seconda delle proprie esigenze.
  5. Per fissare la base viso è indispensabile applicare la cipria trasparente, che aiuta a prolungare la durata del make up senza alterare i colori. La cipria può essere applicata più volte durante il giorno senza appesantire il viso. È importante applicare la cipria in quelle zone dove il trucco tende a sbavare: angoli interni ed esterni degli occhi, palpebre, ali del naso e angoli della bocca. Unica avvertenza: in caso di prime rughe è meglio saltare questo passaggio, perché la cipria tende a sottolineare i segni del tempo.
  6. La terra è utilizzata per riscaldare l’intero viso, mentre il blush è usato per dare un tocco di colore sulle guance, che regala un effetto bonne mine al make up.
  7. Per quanto riguarda gli occhi, l’ordine è il seguente: si comincia con l’eyliner, si passa all’ombretto e infine al mascara. Alcuni truccatori preferiscono invece prima passare l’ombretto e poi l’eyleiner. In ogni caso, il mascara va sempre passato per ultimo, per evitare che le polveri dell’ombretto si attacchino alle ciglia umide. Gli ombretti chiari vanno applicati prima di quelli oscuri. Per aprire lo sguardo, l’ombretto chiaro va messo nell’angolo interno dell’occhio, al centro della palpebra e sotto l’arcata sopraccigliare. Gli ombretti scuri vanno applicati successivamente agli ombretti chiari a seconda delle nostre preferenze.
  8. Dopo aver truccato gli occhi, si vanno a correggere le sopracciglia con una matita e prodotti ad hoc.
  9. La matita labbra deve essere dello stesso colore delle labbra o del rossetto. Definisce il contorno e aiuta a far durare di più il trucco. Si inizia a delineare la bocca dal centro del labbro superiore e si prosegue sulle altre parti in modo da rendere armonioso e naturale il contorno.
  10. Una volta applicato il rossetto, con l’aiuto di una velina si asciugano le labbra e si fissa il tutto con la cipria trasparente, in questo modo il trucco labbra rimarrà perfetto per ore ed ore. Infine, si può applicare un lip gloss per rendere le labbra più lucide e voluminose.