Cotechino in galera: Emilia-Romagna a tavola

Anna Carbone 5 novembre 2014
Difficoltà:
Media
Ingredienti per 5-6 persone:
  • TEMPO NON CALCOLATO
  • 1 cotechino di 1 e ½
  • (semicotto e spellato)
  • 1 fetta di punta di culatta di manzo
  • 1 fetta di prosciutto crudo
  • 1 dl di olio
  • cipolla tritata finissima
  • brodo e Lambrusco
  • (metà e metà)
  • sale
  • pepe

Il cotechino [] è classicamente associato alle lenticchie e allo zampone, ma oggi vi proponiamo un modo nuovo di gustarlo.

Una ricetta tipica che si gusta volentieri in una fredda sera d’autunno o d’inverno. È un piatto forte per robuste forchette.

Come tutte le ricette emiliano-romagnole non è proprio dietetica, ma una tantum è possibile concedersi un piatto diverso, anche per un motivo psicologico.

Si gusta particolarmente in compagnia: con moderazione, come sempre, in tutte le cose del quotidiano. Anche accompagnato da un buon vino locale.

Perché la tradizione enologica di Emilia e Romagna va di pari passo con una cucina che affonda le radici in tempi remoti: un patrimonio enogastronomico conosciuto in tutto il mondo.

Possiamo citare, per fare un esempio, le saporite fettuccine alla modenese condite con prosciutto crudo, tartufi, burro, pomodoro, pisellini, peperone, parmigiano reggiano, panna liquida. Oppure un antipasto goloso come le uova del ghiottone

Il vino

Il Sangiovese di Romagna Doc

ambasciatore della propria terra per antonomasia,

si abbina bene ad antipasti a base di salumi e a tutti

i primi piatti fatti in casa, le minestre romagnole, paste condite

con sughi di carne o di pomodoro, arrosti misti e grigliate,

i classici castrato e cosciotto d’agnello, selvaggina e cacciagione,

stracotti, brasati e formaggi a pasta dura come Parmigiano Reggiano e Grana Padano stagionati e formaggio di fossa. Si serve a temperatura di cantina.

Riepilogo Ricetta
Nome
Cotechino in Galera
Pubblicata il
Tempo Totale
3 Based on 1 Review(s)

Preparazione:

Preparate un cotechino che, dopo semicotto e spellato, pesi circa ½ kg; una fetta di punta di culatta di manzo, abbastanza grande e spessa poco meno di 1 cm per avvolgere il cotechino; una fetta di prosciutto crudo spessa poco meno di 1 centimetro: l’olio, un cucchiaio di cipolla tritata finissima, brodo e Lambrusco in parti uguali.
Cuocete il cotechino a metà cottura, sgocciolatelo bene, spellatelo e lasciatelo raffreddare.
Con il batticarne date alla fetta di carne lo spessore necessario, conditela con pochissimo sale e pepe e ricopritela con la fetta di prosciutto.
Ponetevi al centro il cotechino e avvolgetelo fermando un rotolo con del filo bianco.
In un tegame fate imbiondire la cipolla nell'olio, unite il rotolo di carne e ricoprite con il brodo mischiato al Lambrusco, coprite e portate a bollore.
Abbassate la fiamma e continuate la cottura a fuoco molto moderato: se necessario aggiungete qualche cucchiaio di brodo e Lambrusco.
Al momento di servire affettate il rotolo di carne, mettete le fette accavallate in un piatto di portata ovale ben caldo e ricoprite il tutto con la salsetta di cottura che deve risultare piuttosto spessa e scura. Accompagnate con una purea di patate o di spinaci saltati in padella.

photo credit: bittermelon via photopin cc

Note:

Informazioni utili