Mele in cocotte: frutta a tavola come al tempo delle nostre nonne, un fine pasto con fantasia

Anna Carbone 23 marzo 2014
Tempo di preparazione:
20 minuti
Tempo di cottura:
1 ore
Tempo totale:
1 ore 20 minuti
Difficoltà:
Facile
Ingredienti per 4 persone:
  • 20 minuti
  • 1 ora
  • 1, 20
  • facile
  • 6 persone
  • 4 mele renette
  • succo di limone
  • 4 uova
  • 2 bicchieri di zucchero
  • 3 bicchieri di farina
  • 1 bicchiere di panna
  • 1 bustina di lievito per dolci
  • burro per la cocotte
  • zucchero a velo

Dalle pagine ingiallite di un diario a voi deliziose mele alla vecchia maniera per un fine pasto-dessert. Ecco il dolce delle nostre nonne che, non disponendo di moderne bilance, dosavano gli ingredienti con il classico barattolo della marmellata. Noi utilizziamo il bicchiere e con gli stessi ingredienti di una volta presentiamo a tavola, in abito da sera, il frutto “tentatore” per antonomasia. Proprio come ai vecchi tempi. Come resistergli? Ho un debole per la frutta come alternativa alla classica torta: con un po’ di fantasia e creatività si porta a tavola un dolce più sano senza nulla togliere al gusto.

Preparazione:

Sbucciate le mele, eliminate il torsolo con l'apposito attrezzo e affettatele piututtosto sotili (½ cm). Ricomponete le fette dando ai frutti la loro forma originaria e irrerateli con il succo di limone.
In una terrina battete con la frusta le uova e lo zucchero, fino a quando il composto risulta chiaro e forma un nastro quando si solleva la frusta. Incorporate la farina a pioggia, la panna e il lievito.
Imburrate bene la cocotte, disponetevi le mele, sistematele a uguale distanza e copritele con l'impasto.
Incoperchiate il recipiente e fate cuocere il dolce per un'ora in forno http://cucina.leonardo.it/crema-di-pere-aromatizzata-frutta-in-versione-dessert/

Note:

*La cocotte è un classico recipiente della cucina francese ovale o rotondo, a pareti spesse e dotato di coperchio, adatto anche alla cottura in forno.
*Potete profumare l'impasto con una bustina di zucchero vanigliato o aggiungendo un po' di rhum.

Photo Credit: mortimer? via photopin cc

Informazioni utili