Uova allo spiedo: antipasto pasquale, buono in casa e gite fuori porta

Anna Carbone 16 aprile 2014
Tempo totale:
30 minuti
Difficoltà:
Media
Ingredienti per 4 persone:
  • 8 uova
  • un ciuffo di prezzemolo
  • menta
  • salvia
  • pepe
  • zafferano
  • zenzero
  • 40 g di burro

Questo modo insolito di preparare le uovanon trae certo le sue origini da piatti tradizionali campagnoli per il pranzo di Pasqua: ha anzi una certa pretesa di raffinatezza, tanto che un celebre ristorante parigino ne fece a suo tempo la sua specialità. Comunque può rientrare benissimo in un menù rustico ed affiancarsi agli spiedini di carne o a quelli di verdura e di fruttain una festosa grigliata all’aperto per la Pasquetta, tempo permettendo. E se piove, è un simpatico antipasto che apre con gusto alle portate successive. Pronto in 30 minuti. Lasciatevi tentare!

Preparazione:

Tritate finemente prezzemolo, menta e salvia.
Fate alle uova un forellino piccolissimo a ogni estremità con un ago di calza.
Sempre aiutandovi con l'ago, fate colare il tuorlo e l'albume in una scodella cercando di non danneggiare il guscio.
Battete le uova, aggiungete il trito di profumi, salate, pepate e mescolate. Mettete il burro in una padella e appena si sarà sciolto, senza brunire, buttatevi le uova e fatele rapprendere appena appena.
Versate questa specie di frittata molle sul tagliere assieme alle foglie di timo e, servendovi della mezzaluna, tritate tutto finemente. Unite lo zafferano, lo zenzero sbriciolato, mescolate bene e usate questa farcia per riempire i gusci servendovi di una siringa da pasticcere a punta molto sottile.
Infilzate i gusci sugli spiedini e fateli girare per qualche minuto sul fuoco non troppo forte.
Servite le uova calde senza sgusciarle.

Note:

Informazioni utili