Tra gli esercizi e gli accessori per ritrovare la forma fisica e la tonicità desiderata entra senza dubbio in campo la spinning bike.

Inventata dal ciclista americano Johnny Goldberg nel 1995, questa ha le sembianze di una bicicletta con telaio, manubrio anatomico, con gabbietta o blocco per la scarpa da ciclista e regolazione della sella e della resistenza. L’esercizio abbina la tecnica della pedalata – sollecitando gran parte dei muscoli del corpo – alla musica, in quanto sarà quest’ultima, insieme all’insegnante, a dare ritmo a tutto.

Un punto a favore rispetto agli altri classici esercizi che in genere vengono svolti in palestra, specialmente nel periodo invernale, in quanto la musica e l’istruttore avranno una figura motivante, coinvolgendo l’individuo anche dal punto di vista psicologico andando ad esaltare le sue capacità emozionali.

Un tipico allenamento svolto con la spinning bike permetterà di svolgere un vero e proprio percorso che può variare andando dalla pianura per passare poi alla salita e alla discesa: percorso che, come per ogni esercizio che si rispetti, inizierà con una fase di riscaldamento e una di raffreddamento (o defaticamento).

La spinning bike viene considerata anche come una valida alternativa indoor per i ciclisti e per tutti coloro che non possono svolgere il movimento della corsa. Ecco tutti i benefici e le controindicazioni riguardo gli esercizi praticati con la spinning bike.

Spinning Bike: i benefici

Con la spinning bike si andrà a svolgere un esercizio aerobico e per questo permetterà di consumare molte calorie e grassi in eccesso andando così a perdere peso e eliminare le tossine. Lo stesso aiuterà a migliorare la circolazione sanguigna – andando a diminuire il rischio di sviluppare malattie cardiovascolari -, la resistenza fisica, potenziando in poco tempo – rispetto alla classica cyclette – la muscolatura delle gambe.

Ultimo ma non meno importante, la spinning bike può essere utile per alleviare anche delle situazioni di stress, depressione e, soprattutto, per incentivare i più pigri: grazie al suo ritmo e alla motivazione data da allenatore e musica aumenteranno anche le endorfine favorendo il buon umore.

Spinning Bike: controindicazioni

Gli esercizi con la spinning bike sono consigliati a coloro che hanno una buona resistenza fisica e che vogliono andare a tonificare i muscoli delle gambe: tuttavia viene sconsigliato per coloro che hanno problemi alle cartilagini, ai legamenti e alle articolazioni. Questo perché l’esercizio che si andrà a svolgere può risultare troppo impegnativo, sebbene i momenti di sforzo vengono alternati a quelli più “rilassati”.

Un altro problema potrebbe arrivare dalla posizione assunta, che potrebbe provocare fastidiose tendiniti alle ginocchia (tendinopatia rotulea), oltre che causare dei problemi alla colonna vertebrale. Se praticato ad alta intensità lo spinning può essere traumatico tanto quanto la classica corsa con la possibilità di provocare problemi al tendine d’Achille o alla muscolatura delle gambe. Lo stesso vale per lo sforzo cardiaco: dato che la frequenza del cuore può arrivare ad alti livelli, specialmente per chi soffre di patologie cardiache, si consiglia di chiedere un parere medico prima di iniziare a praticare spinning.